L’avversario – Atalanta, Denis rischia il posto. La probabile formazione

Condividi

Atalanta-Sampdoria, inizialmente prevista per sabato 28 febbraio, si gioca invece domenica 1° marzo per via del noto slittamento del 110° Derby della Lanterna. Per la 25^ giornata di Serie A Tim, il tecnico bergamasco Colantuono conferma il modulo e gli uomini che più hanno brillata contro la Juventus, andando a caccia di punti salvezza in casa contro la Samp rinunciando con tutta probabilità al proprio uomo simbolo: German Denis, ma recuperando importanti pedine in difesa e a centrocampo. La probabile formazione nerazzurra.
[divide] [dropcap font=”arial”]S[/dropcap]ampdoria e Atalanta si affacciano alla 6^ giornata di ritorno con formazioni molto rinnovate rispetto alla gara d’andata: al “Ferraris”, il 5 ottobre 2014 vinse la Sampdoria 1-0 con il gol di Manolo Gabbiadini, innescato da un lancio di 60 metri di Pedro Obiang, in una gara in cui protagonisti furono anche Eder, Soriano e il “tanke” Denis, soprattutto per le occasioni mancate. La Dea si affidava allora all’ex Estigarribia, a Molina, a Boakye e Zappacosta: volti che non vedremo nella sfida di domenica, perché la carenza di risultati, il mercato e gli infortuni hanno costretto Stefano Colantuono ad andare alla ricerca di punti salvezza con altri interpreti. Da tempo i lombardi sono votati al 4-4-2, facendo leva sul gioco sulle fasce per innescare due punte. Un credo tattico che a partire dalla sfida contro la Juventus si è evoluto in un 4-4-1-1, con il giovane Baselli, appetito anche dalla Samp fra le tante, ad agire da trequartista.
[divide]

Il gol di Gabbiadini in Sampdoria-Atalanta 1-0


[divide]

Il momento dell’Atalanta

Quartultima a 23 punti, a soli tre dal Cagliari di Zola, l’Atalanta ha ottenuto 6 punti nelle ultime 6 partite, frutto di due vittorie contro Milan (0-1 in trasferta) e Cagliari. Persa la solidità casalinga dell’anno scorso, i nerazzurri sono comunque più temibili tra le mura dell'”Atleti Azzurri d’Italia“, dove la stessa Inter in grande ripresa, ha dovuto attendere l’espulsione a inizio ripresa di Benalouane per travolgere per 4-1 un avversario che l’aveva lungamente messa in difficoltà. Persino la Juventus, nell’ultima gara disputata a Torino non ha propriamente trovato vita facile contro una Dea pur rimaneggiata dalle tante assenze. Il mercato di gennaio ha portato armi nuove all’arsenale di Colantuono, due su tutti Pinilla ed Emanuelson, che ora, insieme al redivivo “Papu” Gomez hanno il compito di dare la sterzata salvezza.
[divide]

La probabile formazione dell’Atalanta per Atalanta-Sampdoria

alejandro gomezSqualificato Migliaccio, infortunati titolari come Zappacosta e Moralez, oltre a Raimondi, Estigarribia e Biava, Colantuono riassetta la difesa con Stendardo e Benalouane, assenti contro la Juve e che torneranno dal 1′ al pari di Carmona. Alejandro Gomez ha recuperato dagli acciacchi (così come Cherubin) e a lui verrà affidata la fascia sinistra di centrocampo. Vediamo ora le possibili novità di formazione nell’Atalanta ruolo per ruolo.
Schema: 4-4-1-1
Difesa: Marco Sportiello si sta confermando uno dei migliori portieri della categoria e partirà ancora tra i pali protetto da Stendardo (ex) e da Benalouane. Dramé in corsia mancina, mentre le assenze catapultano sulla fascia opposta di difesa Andrea Masiello, noto più per le peripezie di calcioscommesse che per le imprese sul campo. Tornano a sedere in panchina capitan Bellini e Scaloni, questa volta insieme a Cherubin e a Del Grosso.
Centrocampo: scontata la coppia in mediana con Cigarini e Carmona, visto che Baselli dovrebbe agire da trequartista avendo ben figurato contro la Juve. Sulla destra conferma per Urby Emanuelson, a piede invertito esattamente come Gomez, suo dirimpettaio. Le alternative si chiamano D’Alessandro e Grassi: coperta corta dunque in mezzo al campo.
Attacco: Colantuono sta pensando a Pinilla come unico pilastro offensivo, pronto a sfruttare i cross dalla fascia con i suoi prodigiosi colpi di testa e le sue spesso efficaci acrobazie (vedere 94′ di Atalanta-Cagliari 2-1). Agnello sacrificale prescelto, German Denis, bomber in crisi, dovrebbe sedere in panchina in ricca compagnia: Bianchi, Boakye, Rosseti partono però in netto svantaggio per subentrare a partita in corso.
Il probabile 11 titolare:

[divide]

Alessandro Pucci

Condividi

Articoli correlati

A Palermo pagato l’approccio sbagliato. Per la Samp stagione comunque positiva

Col senno di poi, siamo tutti Guardiola e potremmo...

La Sampdoria saluta i playoff, 0-2 a Palermo

La Sampdoria esce sconfitta malamente a Palermo e dice...

Samp, credici! Blucerchiati superiori al Palermo

“Cosa andiamo a fare in serie A? Società e...

Tripletta Borini e la Samp passa anche a Catanzaro, ma resta 7°

Una tripletta di Capitan Borini permette alla Sampdoria di...

Samp a Catanzaro a caccia del sesto posto

Andrea Pirlo non è uno sprovveduto e fa benissimo...

Momento d’oro Samp, condizione atletica e infortunio Pedrola uniche macchie

Meglio non svegliare il can che dorme, procedere quatti...