SerieATim, Torino-Sampdoria 5-1 (p.t. 16′, 30′ rig.; s.t. 20′ Quagliarella, 30′ Amauri, 32′ Obiang, 47′ Bruno Peres). Streaming radio, cronaca, live, tabellino, pagelle, commenti, video

884

Battesimo amaro, amarissimo, per Samuel Eto’o in blucerchiato: il suo ingresso a 20′ dalla fine di Torino-Samp non evita la peggior sconfitta stagionale alla propria squadra. All’Olimpico finisce in bagno di sangue, 5-1 per il Torino grazie alla tripletta di Quagliarella e ai gol di Amauri e Bruno Peres. Unico squillo blucerchiato, il colpo di tacco di Obiang del momentaneo 4-1. E Mihajlovic si arrabbia…

[divide]

Gli highlights di Torino-Sampdoria 5-1 (Sintesi)

[divide] Torino-Sampdoria, 21^ giornata di SerieATim, prima convocazione per Samuel Eto’o che va in panchina: gioca ancora Bergessio nel tridente con Eder e Okaka, per un inaspettato ritorno al 4-3-3. Penultimo giorno di mercato e ultimo giro di valzer per Gastaldello che dopo 8 anni è in procinto (domani) di lasciare la Sampdoria per il Bologna. Nel Toro, non c’è Maxi Lopez al pari di Molinaro, Ventura allora lancia Bruno Peres e José Martinez.
Come anticipato da GenoaSamp.com alla vigilia, nel Torino indisponibile Maksimovic, Bovo al suo posto. La sorpresa in casa Samp è il ritorno al 4-3-3 tanto caro a Mihajlovic grazie all’impiego contemporaneo in attacco di Bergessio, Okaka e Eder. L’escluso è Alfred Duncan, fresco di acquisizione dalla Samp per circa 3 milioni di euro. Commozione comprensibile per l’ultima di Gastaldello, capitano di lungo corso che assisterà i compagni dalla panchina.
[divide] Segui TORINO-SAMPDORIA in diretta su RADIO 19.
Segui TORINO-SAMPDORIA in diretta testuale su Sampdorianews.net.
[divide]

Cronaca live

La partenza a rilento della Samp favorisce un avvio di gara a grande ritmo del Torino, che si chiude benissimo, pressa con grande intensità e mette subito alle corde l’avversario. Blucerchiati ancora negli spogliatoi e il Toro passa già al 16′: primo corner conquistato, spizza Moretti sul primo palo vincendo il duello fisico con De Silvestri, la sfera giunge a Quagliarella tutto solo che segna il più classico gol dell’ex: 1-0 TORINO, avvio pessimo del Doria. La reazione blucerchiata latita e al quarto angolo granata ecco il raddoppio: Silvestre affossa Glik, Giacomelli assegna il rigore e Quagliarella dal dischetto firma il 2-0 nonostante il tocco di Viviano. 2-0 TORINO!  La Samp prova a far girare il pallone per allentare la pressione, ma non riesce ancora a rendersi pericolosa, surclassata a centrocampo e praticamente annullata in attacco. In grave difficoltà i terzini De Silvestri e Regini, non in grado di arginare le avanzate di Bruno Peres e Darmian. A 1′ dal termine, altra chance per il Toro con Viviano a bloccare la conclusione defilata di Benassi.
Nella ripresa Mihajlovic corre ai ripari tornando al 4-3-1-2 con Duncan a centrocampo al posto di Bergessio e con Soriano che torna nel ruolo di trequartista. Nel frattempo, inizia a scaldarsi a bordo campo Samuel Eto’o. Lo spartito della gara però non cambia e a creare i pericoli è sempre l’11 di Ventura, ancora su palla da fermo: questa volta è Bovo a provare il piazzato dalla distanza, la palla è diretta all’angolino basso, ma Viviano si distende e evita ulteriori danni. Da qui ecco qualche timido segnale di riscossa da parte della Samp, che conquistando campo e un po’ di fiducia riesce finalmente a mettere il naso fuori dalla propria metà campo. Mossa di Ventura al 12′: dentro Maxi Lopez che si rende subito pericoloso, mancando di un nulla il colpo di testa vincente su cross di Quagliarella. Finalmente anche una conclusione dei blucerchiati: tiro a giro di Eder dalla sinistra, fuori di poco. Una breve speranza, spenta subito dal tris di Quagliarella. Contropiede di Benassi che irride Silvestre, palla ancora al Quaglia che fa secchi in colpo solo Regini e Viviano con un diagonale chirurgico. 3-0 TORINO e partita virtualmente chiusa all'”Olimpico”. Entra solo ora Samuel Eto’o insieme al granata Amauri, fuori Eder e l’applauditissimo Fabio Quagliarella. Esordio in maglia blucerchiata per il campione camerunense, purtroppo in una partita già ampiamente compromessa: per lui 20′ per convincere un Mihajlovic imbufalito. Tutti si aspettano il colpo di Eto’o e invece a segnare è Amauri: anticipo secco su Silvestre e gol del poker in scivolata: 4-0 TORINO! Sampdoria umiliata. Ma ancora viva: traversone di De Silvestri, tacco di Obiang e palla fra le gambe di Padelli: 4-1! Sostituzioni immediate da ambo i lati: Krsticic per Soriano, nel Torino El Kaddouri al posto di Farnerud. Sembra finita, ma Bruno Peres ha ancora voglia di incidere: ubriacato Regini, gran diagonale dalla corsia e Viviano è ancora battuto. 5-1 per il TORINO. Vano l’esordio di Eto’o. E ora c’è da rialzarsi immediatamente, a partire dal mercato.
[divide]

Tabellino

TORINO-SAMPDORIA 5-1
RETI: p.t. 16′, 30 (rig.) Quagliarella; s.t. 20′ Quagliarella, 30′ Amauri, 32′ Obiang, 47′ Bruno Peres
TORINO: (3-5-2) Padelli, Moretti, Glik, Bovo; Bruno Peres, Benassi, Gazzi, Farnerud (s.t. 33′ El Kaddouri), Darmian, Martinez (s.t. 12′ Maxi Lopez), Quagliarella (s.t. 29′ Amauri). A disposizione: Castellazzi, Jansson, Gaston Silva, Vives. All. Ventura
SAMPDORIA: (4-3-3) Viviano; Regini, Romagnoli, Silvestre, De Silvestri; Obiang, Palombo, Soriano (s.t. 33′ Krsticic); Bergessio (s.t. 1′ Duncan), Okaka, Eder (s.t. 26′ Eto’o). A disposizione: Romero, Frison, Gastaldello, Ivan, Marchionni, Correa, Wszolek, Djordjevic. All. Mihajlovic
ARBITRO: Giacomelli di Trieste
NOTE: ammonito Gazzi, Silvestre e De Silvestri
[divide]

Pagelle

TORINO: Padelli 6,5, Moretti 7, Glik 7, Bovo 7; Bruno Peres 7, Benassi 7, Gazzi 6,5, Farnerud 6, (El Kaddouri 6), Darmian 7, Martinez 6,5 (Maxi Lopez 6,5), Quagliarella 8 (Amauri 7). All. Ventura 7
SAMPDORIA: Viviano 6; Regini 4,5, Romagnoli 5, Silvestre 4,5, De Silvestri 4,5; Obiang 6, Palombo 4,5, Soriano 5 (s.t. 33′ Krsticic s.v.); Bergessio 5 (s.t. 1′ Duncan 5,5), Okaka 5, Eder 5,5 (s.t. 26′ Eto’o 5,5). All. Mihajlovic 5
[divide]

Commenti

Sinisa Mihajlovic: “Come prima cosa voglio chiedere scusa a tutti i tifosi per la prestazione di oggi, sono io il primo responsabile ma i miei ragazzi devono farsi un esame di coscienza, oggi mi sono vergognato per la partita fatta, siamo partiti male e abbiamo finito peggio. Guardiamo il lato positivo, come diceva Boskov meglio perdere una gara 5-1 che cinque gare 1-0, complimenti al Torino e a Ventura per la gara nella quale ci hanno asfaltato sotto ogni punto di vista, dall’atteggiamento, al gioco, all’intensità. Il modulo? Oggi con qualsiasi modulo avremmo perso, non c’entra Bergessio o il 4-3-3, il problema è stato l’atteggiamento e la testa. Il mercato? È normale che disturbi, ci sono giocatori magari con la testa altrove. Dobbiamo ancora fare qualcosa ed è rimasto un giorno, ma io mi occupo della squadra e la società sa quello che deve fare ed ho le garanzie che lo faranno, poi parleremo del mercato. Provvedimenti? Da domani doppio allenamento tutti i giorni. L’esordio di Eto’o? Non l’avrei fatto nemmeno giocare, ma non ho voluto compromettere la partita successiva ed ho levato alcuni ragazzi mandando dentro Eto’o, ma non era facile entrare in questa situazione, cerchiamo ora di farlo tornare in forma il prima possibile perché possa darci una mano“. (Il Pubblicista)
U.C. Sampdoria Twitter:


[divide]

Video

16′ p.t., 1-0 Quagliarella

30′ p.t., 2-0 Quagliarella

20′ s.t., 3-0 Quagliarella

30′ s.t., 4-0 Amauri

32′ s.t., 4-1 Obiang

47′ s.t., 5-1 Bruno Peres

[divide] Alessandro Pucci

Condividi