Coppa Italia Tim, Sampdoria-Brescia 2-0 (p.t. 32′ Gabbiadini rig.; s.t. 13′ Bergessio). Streaming radio, cronaca, live, tabellino, pagelle, commenti, video

Missione Coppa Italia compiuta. E’ bastato il minimo sforzo alla Sampdoria “due” per battere un Brescia distratto dalle note vicende societarie e passare il turno per regalarsi agli ottavi l’Inter. Vantaggio nel primo tempo con un rigore di Gabbiadini, raddoppio nella ripresa con il primo gol blucerchiato di Bergessio. Esordio anche per Djordjevic che si è regalato 25′ davvero positivi.

Scocca l’ora della Coppa Italia Tim. Scocca l’ora del Toro Gonzalo Bergessio. Contro il Brescia dei tanti ex, per regalarsi l’Inter agli ottavi, la Sampdoria di Mihajlovic scende in campo a Marassi con molte delle seconde linee, facendo riassaporare il campo anche a Viviano e a capitan Gastaldello.
Gabbaidini titolare con Bergessio, insieme in un attacco sostenuto da Sansone. Chance per Marchionni e Fornasier, torna in porta Viviano. Non convocati Okaka e Soriano, in panchina anche i baby Djordjevic e Lulic, Poco turnover per il Brescia di Iaconi, che si affida al sempre verde Caracciolo, oltre che agli altri ex Sestu, Bentivoglio e Ruben Olivera.

Segui SAMPDORIA-BRESCIA in diretta su RADIO 19.
Segui SAMPDORIA-BRESCIA in diretta testuale su Sampdorianews.net.
Cronaca live:
Pochi intimi al Ferraris, nonostante la posta in palio sia alta: c’è da battere il Brescia per andare avanti in coppa il più possibile, considerando che oltre a essere un trofeo storico e prestigioso (già conquistato 4 volte), è anche una porta d’accesso per l’Europa.
Possesso palla blucerchiato nelle battute d’avvio, con Marchionni a provare a dare ordine e Sansone alla ricerca del varco giusto per le punte. Il Brescia si copre bene e non resta a guardare, pungendo anche in contropiede con Sestu e Benali.  Le rondinelle sono ben disposte in campo e costringono la Samp alla massima attenzione: uno-due Benali-Caracciolo e Viviano deve metterci già una pezza al quarto d’ora. Il Doria si sveglia intorno al 20′, con un bel sinistro dal limite di Bergessio, centrale, alzato in corner da Arcari. Sul successivo calcio d’angolo di Gabbiadini, ancora El Toro ci prova in rovesciata: Arcari pronto, ancora in corner. Ancora qualche minuto e la Samp trova il vantaggio: bel taglio tra le linee di Sansone che entra in area, viene steso da Arcari e conquista il rigore. Sul dischetto va Gabbiadini che realizza di potenza al 32′. Con il vantaggio, il Doria trova più coraggio e si fa ancora pericolosa con una punizione dal limite di Sansone, che non desta problemi però per il portiere lombardo. Dopo un buon avvio il Brescia sembra un po’ perdersi quando si avvicina l’intervallo. La Samp amministra e pazienta e si affida ancora ai calci da fermo: l’ultima chance è per Gabbiadini, che impegna ancora Arcari in tuffo.
Poche emozioni in questo primo tempo, in cui è bastato un rigore alla Samp per andare al riposo in vantaggio. Positive le prove di Cacciatore, Krsticic e Sansone, buona verve mostrata da Bergessio. Brescia non pervenuto o quasi.
La ripresa comincia al piccolo trotto per entrambe le squadre, con una sorpresa: Fedato per Sansone. Per il trequartista ex Torino si ipotizzano noie muscolari. Primi cambi anche per Iaconi: dentro i giovani Morosini e Valotti, fuori Sestu e l’Airone Caracciolo. Tra gli sbadigli ecco al 13′ la frittata bresciana, con Antonio Caracciolo che regala la palla in area a Fedato: assist elementare per Bergessio che realizza a porta vuota il suo primo gol in stagione. 2-0 Samp! La risposta del Brescia è affidata all’ex Olivera che stacca bene su corner, ma non trova lo specchio della porta. Sale di giri il Brescia e l’intera partita. La Samp non ne ha abbastanza e con Gabbiadini sfiora il tris, poco prima di uscire per l’esordio di Luka Djordjevic, talentuoso classe ’94 in forza alla Primavera di Enrico Chiesa. Intorno alla mezzora ecco il primo vero lampo del Brescia: una conclusione defilata di Valotti sfugge dalle mani di Viviano, ma l’ottimo Cacciatore è lì e sventa il pericolo. Cerca la fortuna anche Djordjevic che tira praticamente dalla linea di fondo, sfiorando soltanto il palo. Bergessio è tonico e va alla caccia della doppietta: è Krsticic a scucchiaiare da fermo per lui che scatta bene, ma coglie una clamorosa traversa a tu per tu col portiere. Irritato dall’arbitro per un duro intervento su Obiang, Mihajlovic protesta e viene allontanato dal campo su tutte le furie. Ancora un’occasione per H’Maidat che coglie l’incorcio nel finale, ma è troppo tardi. Triplice fischio: 2-0. La Samp è agli ottavi. Incontrerà a gennaio l’Inter di Mancini a Marassi.
Tabellino:
SAMPDORIA-BRESCIA 2-0
RETI: p.t. 32′ Gabbiadini (r); s.t. 13′ Bergessio
SAMPDORIA (4-3-1-2): Viviano; Cacciatore, Fornasier, Gastaldello, Regini, Obiang (s.t. 42′ Lulic), Krstcic, Marchionni; Gabbiadini (s.t. 21′ Djordjevic), Bergessio, Sansone (s.t. 1′ Fedato). A disp.: Da Costa, Romagnoli, Silvestre, De Silvestri, Mesbah, Rizzo, Duncan, Eder, Lulic, Wszolek. All. Mihajlovic.
BRESCIA (4-3-2-1): Arcari; Scaglia, Ant. Caracciolo, Di Cesare, Zambelli; Bentivoglio, Olivera (s.t. 36′ Razzitti); H’Maidat, Sestu (s.t. 3′ Morosini), And. Caracciolo (s.t. 10′ Valotti). A disp.: Minelli, Andrenacci, Lancini, Coly, Quaggiotto, Ragnoli, Gargiulo, Boniotti. All. Ivo Iaconi.
ARBITRO: Baracani di Firenze
NOTE: ammonito Arcari, Regini, Olivera, Obiang, Bergessio
Pagelle:
SAMPDORIA: Viviano 5,5; Cacciatore 7, Fornasier 7, Gastaldello 6,5, Regini 5,5, Obiang 6 (Lulic s.v.), Krstcic 6, Marchionni 6; Gabbiadini 6,5 (Djordjevic 6,5), Bergessio 6,5, Sansone 6,5 (Fedato 6). Mihajlovic 6,5
BRESCIA: Arcari 5,5; Scaglia 6, Ant. Caracciolo 5, Di Cesare 5,5, Zambelli 5,5; Bentivoglio 5,5, Olivera 6 (Razzitti 6); H’Maidat 6,5, Sestu 5 (Morosini 6), And. Caracciolo 5,5 (Valotti 6). Iaconi 5

Condividi
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.