L’avversario – Napoli, Benitez ritrova Mertens. La probabile formazione

Per la 13^ giornata di Serie A Tim, la Sampdoria ospita a Marassi il Napoli, per una sfida che vale il terzo posto in classifica. Reduci dalla trasferta di Praga che ha regalato loro il passaggio del turno in Europa League, gli uomini di Benitez sono imbattuti in campionato da 9 gare. A Genova, out Insigne, Michu e Zuniga e dentro chi ha riposato in Repubblica Ceca. Torna Mertens dopo l’infortunio in Nazionale.

16 maggio 2010. Sampdoria-Napoli chiude la stagione 2009/2010 regalando un verdetto storico per la Sampdoria. Pazzini segna, Storari para tutto e gli azzurri sono battuti. Per il Doria significa accesso ai preliminari di Champions. Il resto, purtroppo, è storia.

Da allora mai più la Sampdoria è riuscita a battere il Napoli: 1-2 e 4-0 (con ben 4 gol di Cavani!) nello sciagurato anno della retrocessione, 0-1 (ancora il Matador) e 0-0 al primo anno di A, 0-2 (doppietta di Mertens) e 2-5 l’anno scorso. Particolarmente bruciante l’ultima sconfitta al Ferraris, con una Samp già salva e un po’ sbracata, che andò poi a guerreggiare a Udine nell’ultima di campionato dopo la sfuriata di Mihajlovic, chiudendo la stagione con un 3-3 riacciuffato in extremis dai friulani con una tripletta di Totò Di Natale, in quella che doveva essere la sua partita di addio al calcio.
Con il Napoli, ultimamente e non solo, per il marinaio non è mai stata facile e di certo non lo sarà nemmeno quest’anno. Dopo la sudatissima vittoria contro il Genoa e due capitomboli in avvio di torneo contro Udinese e Chievo, Higuain e compagni non hanno più fallito un colpo, eccezion fatta per uno scivolone europeo contro lo Young Boys, ottenendo 5 vittorie e 4 pareggi e raggiungendo pian piano la Samp nelle prime posizioni, per poi superarla e piazzarsi al terzo posto. I picchi di questa striscia positiva sono senz’altro il 6-2 al Verona e il 2-0 alla Roma.
Come abbiamo evidenziato alcuni giorni fa, la formazione napoletana ha un attacco formidabile e una difesa un po’ ballerina (15 reti incassate), che ha sofferto non poco nell’ultimo 3-3 contro il Cagliari di Zeman e che è stata più volte salvata dal portiere Rafael nello 0-0 di Praga. In particolare Koulibaly, corazziere franco-senegalese ex Genk, ha mostrato ancora alcune amnesie in fase di impostazione, mentre il compagno di reparto Albiol è apparso in netto miglioramento. Entrambi dovrebbero essere riconfermati per la Sampdoria, mentre le novità dovrebbero riguardare i terzini e il centrocampo, così come un mini turnover potrebbe essere varato in attacco, dove Dries Mertens appare del tutto pronto al rientro.
Vediamo ora le novità di formazione nel Napoli ruolo per ruolo:
Schema: 4-2-3-1
Difesa: prodigioso in EL, l’estremo difensore brasiliano Rafael non riposa mai e avrà a sua protezione la collaudata coppia Koulibaly-Raul Albiol. Capitolo esterni: Mesto e Britos si sono ben comportati contro lo Sparta, ma lunedì tornano i titolari delle fasce, Maggio e Ghoulam. Qualche chance per Britos a sinistra, poche invece per Henrique. Sempre indisponibile Camilo Zuniga.
Centrocampo: pupillo e connazionale di Benitez, David Lopez dovrebbe essere confermato a centrocampo, dove dovrebbe rientrare il riposato Inler e non Jorginho, ancora piuttosto deludente. Una vera sorpresa potrebbe riguardare il ruolo di trequartista alle spalle di Higuain, dove il tecnico iberico sta meditando se far riposare Marek Hamsik, reduce da un tour de force tra nazionali, Cagliari e EL. Al suo posto potrebbe esserci l’olandese Jonathan De Guzmán, bomber di coppa con una tripletta allo Young Boys e a segno anche domenica nel 3-3 col Cagliari. Qualche possibilità di vedere il campo anche per Gargano, nessuna invece per Radosevic.
Attacco: la notizia è il pieno recupero di Mertens che, tornato ad allenarsi a pieno regime dopo la capocciata rimediata con il suo Belgio, dovrebbe riprendersi la corsia sinistra d’attacco orfana dell’infortunato Insigne. Con lui, nel tridente, El Pipita Higuain, 70 minuti incolore per lui in Repubblica Ceca, e José Maria Callejon, vicecapocannoniere della Serie A con 8 gol. Fuori causa Michu per un problema alla caviglia; panchina, ma con la possibilità di incidere a partita in corso, per Duvan Zapata.
La probabile formazione del Napoli:

Alessandro Pucci

Condividi
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.