Pronto riscatto Normac, travolta Galliate

34

La NORMAC AVB Volley Genova impiega poco più di un’ora al Pala Maragliano di Genova Prato per avere ragione della DKC Galliate Novara in una partita combattuta solo nel primo set terminato 25 a 21 per le genovesi. Anche nelle altre due frazioni di gioco la NORMAC AVB è sempre avanti e le chiude entrambe con punteggi molto netti: 25/15 e 25/18.

Partono bene le genovesi con Barbara Rotterdam al palleggio, la capitana Daria Agosto come opposto; Chiara Bortolotti e Martina Bianchi centrali; Giulia Bilamour e Silvia Truffa in banda e Francesca Mangiapane libero. Un’ottima Rotterdam distribuisce i palloni alle attaccanti con grande intelligenza e i punti arrivano soprattutto da Bilamour (19) e Agosto (14), ma tutte le altre non sono da meno. La linea difensiva guidata da Mangiapane non fa cadere praticamente nulla e gli errori in battuta che si erano evidenziati nelle precedenti partite sono quasi scomparsi.  In campo nel secondo set Elisa Botto su Mangiapane, mentre nel terzo entrano Elisa Fanelli a dare il cambio a Truffa e Alice Bernardelli al posto di Bianchi.

Al termine dell’incontro un Matteo Zanoni visibilmente soddisfatto della prestazione della squadra dichiara che “la mia più grande soddisfazione è in ciò che non si vede e cioè nella quantità e qualità del lavoro che dal lunedì al venerdì svolgono tutte le tredici giocatrici. Quando si riesce a lavorare così le prestazioni arrivano”. Zanoni ritorna anche sull’incontro con il Remarcello Vigevano: “sono comunque soddisfatto di come abbiamo giocato sabato 1° novembre; la strada è ancora lunga ma andando avanti così potremo toglierci delle soddisfazioni e divertirci”.

Soddisfazione esprime anche il Presidente Carlo Mangiapane: “9 punti in 4 partite sono un buon risultato; bisogna rimanere così, concentrate e convinte, e continuare su questa strada”.

RISULTATO FINALE: NORMAC AVB GENOVA – DKC VOLLEY GALLIATE NOVARA  3 – 0 (25-21 / 25-15 / 25-18)

 

NORMAC AVB: CAMPIONATO DI SERIE D

 

Amara sconfitta per la formazione che milita in serie D; contro il Santa Sabina le ragazze di Tiziano Caponi non sono riuscite ad entrare in partita. Certamente si sta pagando lo scotto della nuova categoria, ma quello che è mancata è stata soprattutto la voglia di vincere, la determinazione nel mettere a terra la palla. “In allenamento le ragazze fanno bene – afferma con rammarico Caponi – ma quando si tratta di giocare manca qualcosa. Da lunedì si ritornerà a lavorare cercando soprattutto di risolvere i problemi in attacco e quelli più generali di concentrazione”. La formazione iniziale vedeva in campo Martines, Rossini, Moresco, Cozzi, Gambaro e Porcile con Lancillo nel ruolo di libero. Durante l’incontro il coach ha fatto entrare  anche Gabro, Pignatelli, Antola e Pierattini.

 

RISULTATO FINALE: NORMAC AVB GENOVA – US ACLI SANTA SABINA: 0 – 3

(11-25 / 17-25 / 23-25)

 

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.