Derby Story: 2000, quel gol in netto fuorigioco di Carmine Esposito

7 novembre 2000. Tempi duri per la Sampdoria di Gigi Cagni che per il secondo anno consecutivo sfiorerà soltanto la promozione in Serie A, arrivando solo quinta in cadetteria.
I blucerchiati non vincono un derby dal dicembre 1994 e devono riscattare l’ultima bruciante sconfitta ad opera dell’odiato ex Marco Carparelli.
A Marassi però è il solito grande spettacolo di coreografie dall’una e dall’altra parte, a dare pepe a una gara come sempre speciale: il derby è sempre derby, anche in Serie B.
In quel martedì autunnale – inizialmente programmata per il 6 novembre la partita venne rinviata al giorno dopo dalla Prefettura a causa delle forti piogge – il Doria rischia subito di cadere di fronte a Mino Francioso, sul quale però è monumentale la risposta di Matteo Sereni. Nel secondo tempo però sale in cattedra il genio di Francesco Flachi e da una sua invenzione nasce il primo gol di Davide Dionigi, imbeccato da Carmine Esposito, il quale, dopo l’infruttuosa reazione del Genoa, mette anche a segno il 2-0 finale, in evidente posizione di fuorigioco. Vibranti le proteste dei giocatori dei giocatori e del pubblico genoano.
Per i tifosi doriani invece la gioia è alle stelle: il 90° Derby della Lanterna si tinge di blucerchiato.
Alessandro Pucci

Condividi
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.