L’AVVERSARIO – Chievo: no al turnover. La probabile formazione

Quattro giorni al Derby della Lanterna. Ma prima, per la Sampdoria, c’è da affrontare al “Ferraris” il ChievoVerona , squadra sempre ben organizzata e ancora inacidita dalla freschissima battuta d’arresto casalinga ad opera del talento di Antonio Cassano. Mister Corini non fa turnover, ma è costretto a cambiare comunque qualcosa per via dalle brutte notizie dall’infermeria.
L’eliminazione precoce dalla Coppa Italia, l’esordio proibitivo contro la Juve, il blitz a Napoli e infine il tonfo interno contro il Parma. Questo il cammino sin qui del Chievo di mister Corini che nel turno infrasettimanale vuole aumentare il proprio bottino di tre punti. A Marassi contro una Samp che penserà sicuramente anche un po’ al Derby di domenica sera, i clivensi presentano otto/nove titolari già impegnati contro il Parma, a fronte invece di un ampio turnover annunciato da Mihajlovic, intenzionato a dare spazio a chi ne ha trovato ancora poco e a far riposare qualche pezzo da novanta in ottica stracittadina.
Corini in settimana ha perso l’ex Catania Izco, addirittura operato per drenare un ematoma alla coscia, e lo sloveno Lazarevic, comunque in panchina e vittima di un affaticamento all’adduttore. Non sarà della gara nemmeno Ezequiel Schelotto che soffre ancora di tendinite alla caviglia. 
Ecco le novità di formazione in casa gialloblu:
Schema: 4-3-1-2.
Difesa: confermato il giovane e talentuoso portiere dell’Under21 Bardi fra i pali, che sarà protetto dalla difesa titolare, composta da sinistra a destra da Biraghi, Dainelli, Cesar e Frey, anche se il francese è seriamente insediato da Sardo. Poche le chance di partire titolare per Gamberini, Edimar e Zukanovic.
Centrocampo: scelte obbligate in mediana dato il forfait di Izco. A prendere il posto dell’argentino sarà l’ex genoano Cofie. Ai lati del ghanese, ci saranno ancora Hetemaj e Radovanovic. In panchina restano Bellomo e Mangani.

Attacco: l’unico vero dubbio fra i veneti riguarda chi, fra Ruben Botta e Maxi Lopez affiancherà Alberto Paloschi in avanti. L’ex Milan è tornato al gol contro il Parma e vuole ora giocarsi le sue carte dal primo minuto. Il chiacchierato argentino ex blucerchiato ha giocato tutta la gara tre giorni fa e potrebbe essergli concesso dunque un turno di riposo in favore dell’interessante giovane di proprietà dell’Inter. Difficile l’impiego dell’eterno Sergio Pellissier, mentre invece è sicuro del posto Valter Birsa, che agirà da trequartista alle spalle delle due punte, cercando di sfruttare gli spazi che gli creeranno per inserirsi e liberare il gran tiro di cui è dotato.

La probabile formazione:

Alessandro Pucci

Condividi
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.