Ripresa a Pegli senza i nazionali, Gasp pensa al mini turnover

Questo pomeriggio il Genoa è tornato a allenarsi a Pegli dopo la grande festa per il 121esimo compleanno celebrata sabato sera alla Fiera di Genova. Molti i giocatori impegnati con le rispettive nazionali, per questo Gasperini potrebbe varare il primo mini turnover dell’anno.
E’ iniziato alle ore 15 al Signorini il primo allenamento della settimana del Grifone, che riprende la preparazione in vista della difficile trasferta di Firenze con una seduta aperta ai tifosi.  Il tecnico Gian Piero Gasperini non ha però ancora sotto mano i vari nazionali della rosa rossoblu. Due i genoani a vestire la maglia azzurra: sono Perin, per lui scontata la panchina stasera a Oslo con l’Italia di Conte per la prima gara di qualificazione agli Europei di Francia 2016, e Sturaro, oggi in campo nel match da “dentro o fuori” dell’Under21 di Di Biagio contro Cipro. Ieri sera Juraj Kucka è stato protagonista della vittoria di misura della sua Slovacchia ai danni dell’Ucraina e il suo rientro a Genova è atteso per mercoledì mattina.
A questi va sommata l’assenza dei sudamericani Pinilla e Rincon. La punta cilena ritrova oggi, nell’amichevole contro Haiti, le redini dell’attacco della sua nazionale dopo la traversa colta all’ultimo secondo dei supplementari nei quarti del Mondiale brasiliano contro i verdeoro. Il centrocampista si trova invece in Giappone, dove per 90 minuti ha retto il centrocampo del Venezuela nel 2-2 in amichevole contro la formazione asiatica. Entrambi potrebbero essere di ritorno solo poche ore prima della partenza per la trasferta di Firenze e allora Gasperini potrebbe correre ai ripari con un primo assaggio di turnover. Difficile in ogni caso rinunciare a entrambi visto l’ottimo stato di forma mostrato sin qui, probabile allora che i due subentrino a partita in corso, o che siano comunque oggetto di una staffetta.
A centrocampo anche Sturaro potrebbe risentire dell’impegno settimanale con gli azzurrini, il tecnico rossoblu potrebbe allora far calcare l’erba del Franchi dal primo minuto a uno tra Greco e Mussis. Bertolacci resta invece ancora in dubbio per le note noie muscolari all’adduttore. Difficile ancora ipotizzare una formazione titolare per domenica, anche se sono in rialzo le quotazioni di Matri, ristabilito dopo l’infortunio, che visto il jet lag di Pinilla, potrebbe ritagliarsi un suo spazio contro i Viola, forte anche di una notevole voglia di rivincita dopo una seconda metà di stagione non entusiasmante in maglia gigliata. Stesso discorso per Roncaglia, altro ex della gara, in rampa di lancio per l’esordio, anche se ancora non è chiaro se a fargli posto sarà Burdisso o De Maio.
Intanto, dopo il no per Sampirisi, proseguono le trattative tra il Genoa e il Vicenza ripescato in B all’ultimo momento: le due società stanno trattando di un trasferimento in Veneto di Antonino Ragusa, in rossoblu chiuso da una concorrenza numerosa e di qualità.

Condividi