Europei: Italia-Georgia 15-5

Continua a punteggio pieno il cammino del Settebello vice campione olimpico alla 31esima edizione dei campionati europei di pallanuoto, in svolgimento alla piscina Alfred Hajos di Budapest. L’Italia batte la Georgia 15-5 (parziali 3-2, 5-1, 5-1, 2-1) e, dopo i successi con Russia e Romania, si prepara ad affrontare le partite coi vice campioni mondiali e d’Europa del Montenegro e con la Grecia che definiranno la classifica del girone e gli incroci della fase ad eliminazione diretta.
Contro la Georgia – per la prima volta ad una manifestazione internazionale – l’Italia sonnecchia nel primo tempo, poi aumenta intensità ed attenzione e chiude i parziali centrali con un doppio 5-1. In gol otto giocatori di movimento: triplette di Figari e Aicardi, doppiette di Di Fulvio, Fondelli e Giorgetti, in gol Figlioli, Gallo e Baraldi. Molto buone le percentuali ad uomini dispari con gli azzurri bravi a non ricorrere sistematicamente al fallo grave come i georgiani: 10/15 in superiorità e 3/7 in inferiorità.
Nel finale di partita esordio per il portiere Del Lungo al posto di capitan Tempesti.

La cronaca. Cinque gol in superiorità numerica con l’Italia sempre avanti chiudono il parziale sul 3-2. Gli azzurri – contratti e a volte distratti – sfruttano tre occasioni su quattro con Figlioli a 2’59, Figari a 3’45 e Di Fulvio a 7’35. Nel mezzo i pareggi di Franicevic ed Elez ed un intervento di Tempesti su Tsrepulia a tu per tu.
Ben diversa la fase centrale del match giocata con ordine e intensità. Il Settebello difende con aggresività ed allunga, piazzando cinque gol consecutivi: Fondelli e Aicardi, servito da Figlioli, realizzano in superiorità numerica; Figari segna due volte in progressione dal perimetro ad uomini pari e ancora Aicardi, servito da Di Fulvio, realizza in superiorità numerica l’8-2. Nikoleishvili interrompe il break azzurro con un bel diagonale a 5’13. Parziale di 5-1 e 5 gol di vantaggio da amministrare.
Anche nel terzo tempo l’Italia è padrona del gioco. Va in gol con Fondelli a uomini pari, Gallo, Aicardi, Giorgetti e Di Fulvio in superiorità numerica (9/12) e subisce la deviazione volante di Jelaca spalle alla porta del momentaneo 9-4. Ancora parziale di 5-1 e 13-4 schiacciante.
Nell’ultimo tempo l’Italia controlla il gioco per oltre 4′; poi segna due volte, prima con Giorgetti in superiorità numerica (10/15) e poi con Baraldi con una bella girata dal centro; nel mezzo va in gol anche Jelaca con l’uomo in più (3/7). Finisce 15-5.

Condividi
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.