Almo Nature Genova: in attesa dei play-off chiusura al Paladonbosco

Dopo gli scudetti e le Coppe Europee di Geas e Vicenza, al PalaDonBosco, nell’ultima giornata della Poule Promozione, l’Almo Nature Genova affronta un’altra squadra espressione di una realtà carica di storia: la Calligaris Trieste che, come Ginnastica Triestina, vanta, sia pure in stagioni sportive lontane, ben cinque scudetti nel basket femminile ed altrettanti nel basket maschile.

Entrambe le formazioni, con l’Almo Nature matematicamente seconda, sono già ammesse alle semifinali play-off, ma l’incontro è tutt’altro che ininfluente: il risultato dell’incontro del PalaDonBosco e quello, in programma alle 20.30 tra Muggia e Torino, determinerà infatti gli accoppiamenti di semifinale, attesi anche dal Geas che, in qualità di prima classificata, affronterà nei play-off la quarta forza della Poule Promozione.

Qualora dovesse vincere Trieste saranno proprio le giuliane, indipendentemente dagli altri risultati, ad affrontare l’Almo Nature in semifinale (gara-1 sabato 12 Aprile, ore 18, PalaDonBosco); qualora invece dovesse imporsi la formazione genovese occorrerà attendere l’esito dell’incontro in programma a Muggia: una vittoria di Torino consentirebbe alle piemontesi di agganciare in classifica proprio la Calligaris Trieste, ed in virtù della differenza canestri nei confronti diretti il terzo posto in classifica sarebbe assegnato alle torinesi, che diventerebbero così l’ostacolo di semifinale per l’Almo Nature Genova.

Un’incertezza che fa felice coach Vaccaro, che può così tenere ulteriormente “sulla corda” le sue giocatrici: vincere contro la Calligaris Trieste significherebbe non solo concludere da imbattute (unica formazione nell’intera Serie A2) la Poule Promozione ma significherebbe anche aumentare le probabilità di affrontare in semifinale Torino, evitando così in gara-2 una trasferta infrasettimanale particolarmente faticosa.

Coach Vaccaro è molto chiaro: ”So benissimo che Torino è considerato dalla nostra società un vero e proprio tabù” -(in sette anni 14 incontri con una sola vittoria per le genovesi)– “so anche perfettamente che è l’unica formazione che, oltre al Geas, ha violato quest’anno il PalaDonBosco. Però non ho mai fatto calcoli, voglio che le mie squadre giochino sempre per vincere e sarà così anche contro Trieste. Se in semifinale dovessimo incontrare Torino, penso proprio che le prime a preoccuparsi dovranno essere le nostre avversarie, visto il ruolino di marcia delle mie ragazze nella Poule Promozione. Se invece ci toccherà Trieste, sarà bene affrontarle portandoci nella mente un 2-0 maturato sette giorni prima… un motivo in più per vincere sabato…”.

Nell’allenamento di mercoledì un leggero infortunio muscolare ha bloccato Piermattei, in dubbio per la partita di sabato.

Condividi
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.