Bino e la squadra azzurra di spada vincono in Coppa del Mondo

Condividi

L’Inno di Mameli risuona al cielo di Tallinn al termine della prova a squadre che conclude la tappa estone di Coppa del Mondo di spada maschile. 
E’ l’Italia infatti la vincitrice della prova a squadre, la terza della stagione. Non poteva esserci riscatto migliore per il quartetto azzurro composto da Enrico Garozzo, Paolo Pizzo, Matteo Tagliariol e Gabriele Bino, che dopo il quinto posto di Legnano ed il nono della scorsa settimana ad Heidenheim, salgono sul primo gradino del podio superando, nel percorso di gara, le due carneadi delle precedenti prove, rispettivamente Ucraina e Corea.
L’urlo di vittoria è giunto al termine della finale, contro l’Ungheria, conclusosi col punteggio di 20-19 grazie alla stoccata decisiva di Enrico Garozzo nel minuto supplementare dopo che, l’azzurro, aveva recuperato il punteggio a pochi istanti dalla fine dei tre minuti della nona manche.
Il percorso degli azzurri è iniziato, nel turno dei 32, contro il Brasile, superato, con un pizzico di difficoltà, per 45-44. Nell’assalto successivo, contro Hong Kong, Pizzo e compagni hanno avuto la meglio per 45-32. Ai quarti si è presentata la “bestia nera” Ucraina, regolata per 17-16, prima di superare nettamente, in semifinale, col punteggio di 45-34 la Corea del Sud.
E’ un risultato importante – è il commento a caldo del Commissario tecnico, Sandro Cuomo –. La vittoria premia non solo gli sforzi fatti dai ragazzi in questo periodo, ma anche è frutto dell’esperienza accumulata nelle ultime due prove. Con gli atleti abbiamo compreso i perché delle sconfitte subìte ed abbiamo quindi messo a rendita ciò. Inoltre, questo successo dimostra come su questo gruppo si possa assolutamente investire per la delicata fase di qualificazione olimpica. I miei complimenti vanno, oltre che allo staff tecnico, anche a ciascuno dei quattro ragazzi che oggi sono saliti in pedana, affrontando nel migliore dei modi, anche dal punto di vista tattico, ciascun assalto. Abbiamo imboccato la strada giusta, adesso bisogna lavorare per proseguire lungo questo percorso tracciato”.

Condividi

Articoli correlati

Tricolori giovanili di Scherma sulla rampa di lancio, da venerdì a domenica 650 atleti al Jean Nouvel di Genova

Da venerdì a domenica Genova sarà la capitale della Scherma italiana....

Genova capitale della Scherma dal 24 al 26 maggio con i Tricolori Cadetti e Giovani

Genova cuore pulsante della Scherma Italiana. Da venerdì 24...

Chiavari sull podio al Gran Premio Giovanisismi con Rebecca Falcini e Alice Bafico

Si è conclusa mercoledì 08 maggio, la 60° edizione...

Campionato Italiano Cadetti e Giovani: mercoledì la presentazione

Dal 24 al 26 Maggio 2024, nell’ambito del palinsesto...

Emanuele La Rocca nuovo Direttore di Torneo

Il Gruppo Schermistico Arbitrale della Liguria inserisce nelle liste...