Dura lezione Bassano al Carispezia Sarzana

Simone Corona, portiere del Carispezia Hockey Sarzana
Simone Corona, portiere del Carispezia Hockey Sarzana

Al Palainfoplus il Sind Bassano infligge una dura lezione alla squadra rossonera. Un Sarzana che nelle prime battute è bravo a rispondere ad ogni azione giallorossa. L’incantesimo rossonero si spezza quando in rete va Campagnolo che apre la strada alla strepitosa goleada della Sind. Ottima la prestazione della squadra di Massimo Giudice contro un Sarzana, che , visto in pista ieri sera, è solo una brutta copia di quello visto a Breganze martedì. 

“Se con certe squadre facciamo queste prestazioni questi giocatori non perdonano – il presidente Maurizio Corona esordisce così al termine della gara, abbiamo tenuto testa alla squadra bassanese sino alla metà del primo tempo poi ci siamo sciolti come neve al sole, la squadra di mister Giudice ci ha poi dominati, non a caso occupa la terza posizione in classifica ed è alla quinta vittoria consecutiva. Ora dobbiamo ritrovare la necessaria concentrazione se vogliamo regalare alla città i play off ed andare a Giovinazzo alla final eight di Coppa Italia non a fare una semplice comparsata. Abbiamo 23 punti in classifica – continua Corona – tantissimi e inaspettati e per coronare questa stagione, comunque fantastica, dobbiamo provare a conquistare i play-off.  Perciò “basso profilo e al pezzo”, sabato prossimo, arriva a Sarzana il Trissino e l’imperativo è quello di vincere, pur sapendo che la squadra veneta che ci sopravanza  in classifica generale di un punto è una grandissima squadra costruita per alti traguardi. Chiedo a tutti i tifosi di continuare a sostenere la squadra come hanno fatto finora.” I veneti del Sind Bassano impartiscono una dura lezione al Carispezia Hockey Sarzana vincendo con un perentorio 8 a 3, confermandosi così, terzi in classifica generale in coabitazione con il CGC Viareggio. Il Sin Bassano ha sofferto la  squadra sarzanese, che arrivava a Bassano del Grappa reduce da tre sconfitte  consecutive, nella prima metà del primo tempo, poi la formazione di mister Giudice ha surclassato la formazione allenata da Alessandro Cupisti che  ieri sera è sembrata la brutta copia di quella vista martedì in pista a Breganze. Mattatori della serata Emanuel Garcia, Stefano Campagnolo e Federico Ambrosio autori rispettivamente di due reti ciascuno. Veniamo alla cronaca della partita: si gioca in un Palainfoplus che presenta un buon colpo d’occhio di pubblico. Cupisti si affida al suo quintetto base collaudato con  Corona a difesa della porta  Sterpini, Squeo, Borsi e Pistelli, schierato a sorpresa al posto di Dolce. Il Sind Bassano risponde con Cunegatti tra i pali, Ambrosio, Zen, Borja Gimenez e Emanuel Garcia. La squadra di Alessandro Cupisti parte bene con i liguri bravi a rispondere ad ogni azione giallorossa, al 4’ la formazione di rossonera ha l’opportunità di passare in vantaggio quando gli arbitri espellono Emanuel Garcia per fallo su Borsi lanciato in contropiede, ironia della sorte l’azione viene conclusa in rete da Pistelli, ma i direttori di gara non concedono il gol in quanto giunto in contemporanea al fischio arbitrale. Il tiro di prima affidato a Squeo viene parato da Cunegatti e nel conseguente power-play nulla di fatto per la formazione rossonera che rischia addirittura di capitolare in contropiede.   Continui cambi d’attacco sino al 13’,03 quando Campagnolo sfrutta un perfetto assist di un compagno e da pochi passi mette la palla alle spalle di Corona. Raddoppio del Bassano al 15’,06” con Zen fortunato a sfruttare un rimpallo nell’area ligure. Terza rete del Bassano al 19’,56” con Garcia rapido a girare in rete una palla a due passi da Corona. Tiro libero per il Bassano al 20’,35” per fallo su Zen , tira Garcia ma Corona si esalta e respinge. Ma al 22’,42” ancora in gol i padroni di casa con Campagnolo che in una azione di contropiede si presenta tutto solo davanti a Corona e lo batte. Il suono della sirena manda le squadre al  riposo con il risultato di  4-0 a favore del Sind Bassano. Nella ripresa quando tutti si aspettano la reazione del Carispezia è invece ancora  la squadra allenata da Massimo Giudice a fare la partita; al 30’,14” la formazione di casa trova la quinta rete con un’azione personale di Ambrosio. Poi azioni da una parte e dall’altra con ambedue i portieri protagonisti. La rabbia del Sarzana trova sfogo con la rete Squeo al 41’,09” che con una conclusione di rabbia batte Cunegatti. Ma non passa neppure un minuto che Garcia al 42’,05” trova la sesta rete, cartellino blu a Luca Sterpini per un fallo su Borja Gimenez in area e tiro di rigore che prima Garcia si fa respingere da Corona, poi è lesto a riprendere la palla e a battere l’estremo difensore ligure. Rigore per il Sarzana al 42’,21” realizzato da Borsi.  Cartellino blu a Squeo poco dopo per inutili proteste. Poi il fattaccio: errore della panchina rossonera che interpreta un cenno del terzo arbitro Canonico come termine dell’inferiorità numerica, entra in pista Simone Fioravanti che viene subito fermato dagli arbitri, cartellino rosso per il “bomber” rossonero e per l’allenatore Cupisti e Sarzana che rimane con solo due giocatori di movimento, Rossi Borsi e Corona non subiscono reti con il Bassano  che trova la settima rete una volta ristabilita la parità numerica con Pilati al 46’,53” bravo a una deviazione aerea su assist di Ambrosio. L’ottava rete per i padroni di casa con Ambrosio al 48’,06” che sfrutta il tiro di prima concesso per il raggiungimento del decimo fallo di squadra. Rossi al 48’,30” rende meno amaro il passivo  alla squadra rossonera siglando la terza rete per la formazione di Alessandro Cupisti con un tiro dalla lunga distanza. Il suono della sirena è liberatorio per i rossoneri che non hanno giocato all’altezza di questa prima parte di stagione lasciando, dopo la prima rete di Campagnolo, vita facile a un Bassano che ha  così dominato la squadra rossonera impartendogli una dura sconfitta. Per la squadra di Cupisti la consapevolezza che questa era l’ultima gara in calendario delle tre partite impossibili,  dalla prossima gara che può portare alla conquista dei play-off che comunque sarà sicuramente lungo e tortuoso e non facile

Condividi
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.