Eder irresistibile, Udinese al tappeto

Tre punti d’oro per la Sampdoria nel posticipo dell’ultima giornata di andata. Eder (doppietta) e Gastaldello piegano un’inconsistente Udinese. Ventuno punti, così, per i blucerchiati al giro di boa. Uno in più rispetto alla passata stagione. Ben dodici, in sette partite, conquistati da Sinisa Mihajlovic. 
Senza lo squalificato Obiang e l’infortunato Muriel. Sampdoria-Udinese si gioca con l’assenza di due importanti pedine delle reciproche scacchiere a cui, a poche ore dal via, si aggiunge la defezione del portiere friulano Brkic. Blucerchiati subito piuttosto fluidi, alla ricerca di una manovra armoniosa che, già nel primo quarto d’ora, mette in costante apprensione gli ospiti.  I pericolosissimi cross di Gabbiadini e De Silvestri sono l’appendice dell’azione prodotta al diciassettesimo con l’intervento falloso di Kelava su Eder. Il brasiliano, freddo come un ghiacciolo, trasforma. Palla nel sottile pertugio tra palo e portiere. La reazione dell’Udinese è, per rimanere in tema di clima, piuttosto tiepida. Da codice penale, al 26′, la scivolata di Allan su Eder. C’è chi invoca il rosso ed invece per Mazzoleni è giallo. L’impavido centrocampista brasiliano non presta molta attenzione ed otto minuti dopo si prende il secondo cartellino per un fallo meno grave ancora sull’irresistibile Eder. Udinese in 10, Samp incapace di assestare il colpo del KO nei restanti dieci minuti del primo tempo. Nella ripresa, alla prima vera occasione, Eder non perdona: in una selva di gambe, in una situazione creatasi su punizione di Palombo, il numero 23 blucerchiato castiga ancora Kelava. Samp 2 Udinese 0. Prosegue poi lo show di Mazzoleni. Al 61′ il fischietto orobico caccia Soriano e Gabriel Silva seconda la politica, consolidata, della tolleranza zero. Tempo ancora, all’84’, per la meritatissima ovazione all’indirizzo di Eder ed all’86’ per gli sportivissimi applausi del pubblico sampdoriano a Di Natale. Un minuto dopo, il sigillo di Gastaldello con una pregevole incornata.
IL TABELLINO
SAMPDORIA-UDINESE 3-0
Sampdoria: Da Costa; Mustafi, De Silvestri, Gastaldello, Costa;  Palombo,  Krsticic (71′ Renan); Soriano, Wszolek (65′ Bjarnason), Gabbiadini; Eder (84′ Sansone) All.: Mihajlovic.
Udinese (3-5-2): Kelava; Danilo, Heurtaux, Domizzi, Basta (65′ Fernandes), Allan, Pinzi, Gabriel Silva; Maicosuel (46′ Badu), Di Natale (90′ Zelinski). All.: Bortoluzzi (squalificato Guidolin) .
Arbitro: Mazzoleni di Bergamo
Reti: 17′ (rigore) e 47′ Eder, 87′ Gastaldello
Ammoniti: Krsticic, Wszolek, Badu, Domizzi, Bjarnason. Espulsi Allan al 35′, Soriano al 61′ e Gabriel Silva al 67′ per doppia ammonizione.
 

Condividi
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.