Sarzana si ferma e cade a Prato

La squadra  di Alessandro Cupisti perde a Prato contro un ottimo  Ecoambiente Estra Prato che con questa vittoria rilancia le sue ambizioni play-off. Una partita che ha visto i padroni di casa mettere alle corde i rossoneri sin dal primo minuto, solo un Corona in giornata di vena tiene in partita i rossoneri nel primo tempo. Poi la doppietta di Saavedra dopo dieci minuti della seconda parte di gara chiude definitivamente l’incontro  e le velleità del peggior Carispezia di tutta la stagione. Ora per i rossoneri tre partite impossibili: la capolista Forte al Polivalente e le trasferte di Breganze e Bassano. (Nella foto Simone Corona protagonista nel primo tempo).

“E’ una sconfitta che può farci solamente bene – commenta il tecnico Alessandro Cupisti a fine partita parlando della sua squadra – la partita di Prato deve farci rimettere i piedi per terra, tutto quello che sino ad oggi abbiamo conquistato è stato merito nostro, però se ci adagiamo sugli allori questi sono i risultati. Nel primo tempo abbiamo fatto tre tiri in porta e ci ha tenuto in partita il nostro portiere nella ripresa siamo crollati definitivamente. Complimenti comunque ad Enrico Bernardini e al Prato – conclude il mister rossonero ed ex giocatore laniero – avevo visto i filmati della squadra toscana e al di là dei risultati mi era piaciuto come giocava  oggi purtroppo ne ho avuto la conferma. Molto deluso invece il presidente Maurizio Corona Mi dispiace per la cinquantina di tifosi che ci hanno seguito sino a Prato, non siamo mai entrati in partita, siamo rimasti aggrappati al risultato nel primo tempo per merito del nostro portiere, però non facciamone un dramma questo Sarzana ha oggi 23 punti in classifica è sesto in classifica e sta giocando la più bella stagione di sempre.  La squadra deve rifare da subito suo il motto che ha contraddistinto questa stagione – continua il presidente – basso profilo e lavorare. Poi Maurizio Corona fa appello al suo pubblico –dobbiamo trovare la forza di dimenticare questa serata e questo lo possiamo fare solo con l’aiuto del nostro pubblico anche perché ora ci aspettano tre partite impossibili. Sabato arriva a Sarzana la capolista Forte dei Marmi con il miglior giocatore del mondo Pedro Gil, poi andremmo a fare visita prima al Breganze, secondo in classifica e poi al Bassano, dobbiamo non abbatterci qualsiasi cosa succeda, ricordiamoci che abbiamo conquistato la final-eight di Coppa Italia e solo con il vostro aiuto a fine stagione potremmo riportare Sarzana nei play-off e in Europa.” Non molto pubblico  al Pala Rogai  di Prato con una cinquantina di persone provenienti da Sarzana per il match che vede i padroni di casa affrontare il sorprendente Carispezia Sarzana di questa stagione. Ma veniamo alla cronaca: il mister rossonero si affida al suo quintetto base collaudato con  Corona a difesa della porta ,  Sterpini, Squeo, Borsi, Dolce. L’ Ecoambiente Estra Prato risponde con Dal Zotto tra i pali, Amato, Malagoli, Saavedra, e Rossi. Se tutti si aspettavano un Prato guardingo, mister Bernardini stupisce tutti, la squadra di casa aggredisce i liguri sin da subito, mettendo alle corde i rossoneri i quali non riescono a sfruttare la loro arma migliore che è quella delle ripartenze. La squadra laniera già nel primo minuto di gioco impegna Corona in quattro occasioni sino al 2’,11” quando Saavedra alla terza ribattuta del portiere ligure mette la palla in rete per il vantaggio della squadra di Bernardini. La partita è un monologo toscano con Corona costretto agli straordinari, i rossoneri si presentano pochissimo nella metà pista toscana in una di queste rare occasioni Pistelli al 13’ coglie in pieno la traversa con Dal Zotto battuto. Ancora Prato a menare le danze che trova il raddoppio al 23’,47” quando Bianchi si inventa un eurogol con una giravolta da dentro l’area che trova il sette alla sinistra di Corona. I rossoneri rientrano subito in partita quando al 24’,17” l’arbitro Da Prato concede un tiro di rigore per un fallo su Rossi, Borsi dal dischetto non fallisce portando il parziale sul 2 a 1. Sarzana che prova a pressare sulla battuta toscana, ma il contro-pressing  della squadra laniera mette Saavedra davanti a Corona che para la conclusione ma è sfortunato sulla ribattuta con la pallina che prende uno strano effetto e finisce in rete per la rete del 3 a 1 al 24’,22, risultato con il quale termina il primo tempo. La ripresa ripropone il copione della prima parte di gara con un Sarzana che però si rende più pericoloso nelle ripartenze, partita bloccata sino all’ 33’,10” quando poi in due minuti il Prato con due reti chiude di fatto la gara prima con un’azione di contropiede di Saavedra e poi al 35’,15” quando gli arbitri fischiano un rigore per un fallo su Malagoli che Rossi mette alle spalle di Corona.  Sarzana sbanda e Malagoli al 41’,14” viene lasciato tutto solo e indisturbato in area  ed è per lui un gioco da ragazzi mettere la pallina alle spalle dell’estremo rossonero. Borsi al 43’,03” commette un fallo di frustrazione che l’arbitro Rotelli punisce con il cartellino blu e il tiro diretto che Saavedra realizza per la rete del 7 a 1. Decimo fallo commesso dalla squadra di casa al 44’,03”, conseguente tiro di prima per la formazione di Cupisti con Squeo che realizza. Rigore per il Sarzana al 47’03” per fallo su Borsi lo stesso Borsi realizza la rete dell’ 8 a 3. Gloria anche per il giovane azzurrino Zucchetti che al 48’,05” si presenta tutto solo davanti a Corona e lo batte con freddezza. Al 48’,45” Squeo rende meno amaro il punteggio per la squadra rossonera siglando la rete dell’ 8 a 4 punteggio con cuitermina la gara. La sirena finale  sancisce la meritata vittoria per l’ Ecoambiente Estra Prato contro un Sarzana che deve  fare un grosso bagno d’umiltà e riprendere il cammino guardando alla meta dei play-off, obiettivo che, con i punti conquistati nel girone d’andata, sarebbe brutto non conquistare. Prossimo appuntamento per i rossoneri sabato prossimo 11 Gennaio alle ore 20,45 al Centro Polivalente a Sarzana contro la capolista Forte dei Marmi.

Condividi
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.