Sarzana sabato nella bolgia di Prato

38
banner_696x100genoasamp

Il Carispezia Hockey Sarzana sulle ali dell’entusiasmo per le quattro vittorie conquistate nelle ultime giornate di campionato disputate va a fare visita al Prato nell’ultima partita di andata  della regular season.

I padroni di casa vogliono ritornare al successo davanti al proprio pubblico una vittoria che manca alla squadra di Bernardini dal sette dicembre, dall’altra i rossoneri di Alessandro Cupisti cercheranno di confermare, su una pista difficile come quella di Prato, la prestazione che ha permesso di battere i Campioni d’Italia del Valdagno. Molto entusiasmo a Sarzana con moltissimi tifosi che seguiranno la squadra in toscana. (nella foto Davide Borsi grande protagonista della partita contro il Valdagno).

“Non dobbiamo farci inebriare dai complimenti, mi rendo conto che non è facile quando tutti ti fermano per la strada, tutti ti dicono bravo, però se vogliamo continuare a crescere dobbiamo seguire la strada indicata all’inizio di questa stagione basso profilo e al pezzo – dichiara il presidente Maurizio Corona – è certo che la conquista della final-eight di Coppa Italia, la vittoria contro i Campioni d’Italia del Valdagno potrebbe farci abbassare il livello di guardia, ma saremmo stupidi se non mettessimo a frutto quanto raccolto sino ad ora e non provassimo a conquistare un posto nei play-off a fine stagione. E’ un gruppo che sta facendo molto bene – continua il Presidente- però dobbiamo sapere che c’è sempre la possibilità di fare meglio, e questo può avvenire solo attraverso la crescita graduale di tutti. Sabato non sarà per niente facile – conclude Corona –  incontriamo un ottima squadra con dei giovani molto interessanti con un ottimo allenatore come Enrico Bernardini in una pista ostica. Dovremmo dare tutti il massimo per riuscire a portare a casa un risultato positivo”.  Non è il primo incontro della stagione quello tra  Carispezia Hockey Sarzana e Ecoambiente Estra Prato, le due squadre si sono sfidate in precampionato al Centro Polivalente di Sarzana in un amichevole benefica in favore di Cristhian Giagnoni il quale resta il vero “leader” della squadra, nonostante sia fermo da tre anni per un gravissimo infortunio, ma nonostante questo l’ex capitano laniero è ancora riconosciuto da tutto l’ambiente Pratese il punto di riferimento per il gruppo di Enrico Bernardini. La partita di Settembre  fu così l’antipasto del Campionato di Serie A1 con i toscani che batterono i rossoneri con il punteggio di 4 a 3, ma in quella magica sera ci fu solo un vincitore e fu Cristhian. La squadra di Alessandro Cupisti, forte di quattro vittorie consecutive e reduce dalla grandissima vittoria al Vecchio Mercato di Sarzana  contro i Campioni d’Italia del Valdagno, va a fare visita a un’altra diretta avversaria di quel che si può definire “un sotto campionato”  che può regalare un posto al sole nei play-off. I toscani di Enrico Bernardini reduci dallo splendido campionato scorso disputato, che li aveva visti conquistare l’ottavo posto in classifica, play-off e partecipazione alla Coppa Cers, in questa stagione non si sta confermando sui ritmi della  passata stagione. Alla vigilia dell’ultima partita del girone d’andata  sono undicesimi in classifica del campionato di Serie A1 con 11 punti, frutto di tre vittorie,  due pareggi dove spicca quello conquistato contro il Follonica  e sette  sconfitte. I lanieri arrivano a questa gara reduci dalla sconfitta subita a Giovinazzo con il risultato di 5 a 4  dove però, dopo una partenza ad handicap,  hanno comunque disputato una buona gara nella parte finale del match. I precedenti tra Ecoambiente Estra Hockey Prato e Carispezia Hockey Sarzana sono solamente sei e riguardano le ultime tre stagioni in serie A1, tre vittorie per i Sarzanesi  una casalinga la scorsa stagione e due in terra toscana e due pareggi conquistati sempre  al Centro Polivalente, una sola sconfitta per i rossoneri quella al PalaRogai nella prima giornata di ritorno dello scorso campionato. Ma l’  Ecoambiente Estra Prato versione 2013/2014 al di la della classifica che non gli rende certamente merito  è un’ottima squadra,  è un mix di entusiasmo, e di carica per quella che dovrebbe essere l’annata della raccolta dei primi frutti dell’ottimo lavoro del settore giovanile toscano, con l’inserimento definitivo nel roster  della serie A1 dei primi prodotti del vivaio sul quale il  presidente Massimiliano Giardi assieme a Enrico Bernardini avevano costruito il progetto Prato. Della squadra della scorsa stagione che ha conquistato l’ottavo posto sono partiti Alberto Bertoldi approdato al neonato Pordenone-Valdagno capolista in serie A2 assieme giovane fratello Federico, non è stato confermato Xavier Solera  attaccante argentino mentre l’ex rossonero Enrico Gianassi e il capitano delle ultime tre Andrea Caciagli hanno deciso di abbandonare l’attività. Il grande sforzo societario nella campagna  acquisti estiva è stata certamente   la conferma di due giocatori di assoluto livello come Andrea Malagoli  e Pablo Saavedra, la coppia d’attacco che la scorsa stagione ha trascinato i lanieri ai play-off  a suon di reti:  Andrea Malagoli la scorsa stagione ha messo a segno 28 reti,  nel girone d’andata di questa stagione è andato a segno 15 volte, 33 reti invece per il suo compagno d’attacco Pablo Saavedra nello scorso campionato capocannoniere della squadra pratese, l’argentino nella prima parte di questo campionato ha trovato la via del gol solamente in sei occasioni. Un gruppo, quello pratese, che può contare anche su, Samuel Amato l’ italo argentino oramai pratese di azione che da questa stagione è stato inficiato dei gradi di capitano della squadra anche per il carisma che fa certamente del difensore il leader della formazione toscana, rigorista infallibile 13 centri per lui in questo campionato buona parte di questi messi a segni dal dischetto, tra i pali confermatissimo dalla scorsa stagione: il bassanese Andrea Dal Zotto anche lui oramai punto fermo da tre stagioni della squadra del presidente Giardi, ruolo importante  in questa stagione anche per il giovane prodotto del vivaio laniero Tommaso Bianchi classe 91 che è passato da ruolo di comprimario a ruolo di protagonista nella nuova formazione di Enrico Bernardini, al quale va dato il merito  di aver ricostruito  una piazza importante come quella di Prato ripartendo dal basso, in questa stagione ha inserito i nuovi arrivati nell’ossatura assieme alle giovanissime promesse del proprio vivaio: sono arrivati i giovani  Francesco Rossi classe 93  dal Forte dei Marmi e Riccardo Mannai classe 90 dall’ Amatori Modena mentre sono stati promossi in pianta stabile dal settore giovanile biancazzurro nel roster della serie A1 l’azzurrino Matteo Zucchetti classe 97 compagno di Andrea Perroni agli Europei Under 17 di Alcobendas, Leonardo Cacciatori classe 97 e il secondo portiere Alessandro Vespi anche lui classe 97. Nella gara di Prato  i rossoneri cercheranno di sfruttare l’entusiasmo della vittoria contro i Campioni d’Italia del Valdagno, sperando  che la squadra di Bernardini  senta la pressione della partita. I rossoneri si trovano al quinto posto in classifica con ventitre punti, posizione questa mai ricoperta nelle stagioni giocate in serie A1, la squadra in classifica è un solo punto dal duo Valdagno CGC Viareggio e davanti al Bassano una classifica certamente impensabile alla vigilia del campionato. I liguri  non si devono certo cullare sugli allori pensando alla propria classifica e alle imprese fatte nel cammino di questa stagione se vorranno provare a fare risultato in una pista difficile come quella di Prato con una squadra   come quella di Bernardini la cui la posizione in classifica non gli rende certamente merito, una formazione quella pratese che in molte delle sconfitte riportate è rimasta in partita per quasi tutta la gara. La squadra rossonera si presenta alla sfida con il roster al gran completo. Molto entusiasmo a Sarzana con moltissimi tifosi che seguiranno la squadra in toscana. Il match si giocherà Sabato 4 Gennaio alle 20.45 al PalaRogai di Prato. Arbitri il Sig. Rotelli (LU) il Sig. Di Domenico (RE), ausiliario Sig. Poli (PO).

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.