Capitan Volpe alla cena dell’Unione Ciechi e Ipovedenti

Stasera presso la Pizzeria Vera Napoli a Chiavari si terrà una cena al buio organizzata dalla sezione chiavarese dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti. Si tratta di un appuntamento ormai consolidato nel Tigullio, nato diversi anni fa da una idea dell’Associazione Genitori Ragazzi non Vedenti, che per la primissima volta viene organizzata a Chiavari.

Una cena con amici, una situazione usuale, un momento di allegria e integrazione con un’unica variante….”la luce spenta”. Il buio che avvolge i commensali rende tutto piu’ affascinante e consente loro di esaltare tutti i sensi che solitamente non vengono utilizzati o quantomeno non hanno la predominante; le persone ai tavoli cercano di scoprire attraverso il dialogo chi sta al loro fianco, ne immaginano l’aspetto fisico, l’età….ogni scudo cade….non esiste nulla di esteriore che incide nella valutazione della persona, sparisce l’importanza effimera seppure piacevole di un vestito firmato, di una cravatta particolare; la persona si racconta e attraverso il racconto si conosce; solo parole e profumi.

E ovviamente, anche tante tante difficoltà oggettive….spesso alla fine della cena si sente dire….”se è così difficile mangiare al buio, non posso pensare cosa significhi attraversare una strada…”; e qui sta uno dei motivi principali della cena: sensibilizzare le persone ad una attenzione particolare al mondo della persone cieche e ipovedenti; forse dopo questa cena vedremo meno automobili parcheggiate sulle fermate degli autobus, meno biciclette sui marciapiedi e magari qualche semaforo in piu’ con il cicalio, fastidioso forse per chi ci vede ma fondamentale, un vero ponte di collegamento, per chi vive al buio e ha diritto ad una esistenza dignitosa e indipendente.

Oltre 130 persone hanno aderito all’iniziativa! Un successo straordinario nonostante il periodo natalizio non aiuti particolarmente; merito del lavoro dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Chiavari presieduta da Cristina Minerva; un lavoro instancabile che si avvale dell’opera di consiglieri molto attivi e in particolare del giovanissimo Nicolo’ Pagliettini che nonostante i suoi ventanni è ormai personaggio molto noto nel Tigullio per il suo impegno nel sociale che lo porta da oltre un anno a raccontarsi in musica nelle scuole del comprensorio per dare ai ragazzi segnali di positività attraverso un racconto certamente non facile ma intriso di amore per la vita e di fiducia nel prossimo.

L’anno scorso duettò con Gennaro Volpe, capitano dell’Entella, nel cd che promuove l’inno della squadra chiavarese. Quest’anno il Presidente Gozzi e la Direzione della Società hanno voluto che “il capitano” (personaggio di grande sensibilità) partecipasse alla cena al buio, per dare un segnale di condivisione del percorso dell’Unione Italiana Ciechi e di attenzione alle problematiche sociali del nostro territorio.

L’appuntamento è alle ore 20 alla Pizzeria Vera Napoli

Condividi
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.