Under 16: Audax schiacciasassi, battuto anche il Don Bosco

35

L’Audax Quinto si impone anche sul PalaDonBosco C ed e’ sempre piu’ sola al comando della classifica del Girone B del campionato provinciale femminile Under 16. 

Quella che va in scena stasera sul campo della palestra Saturn e’ l’incontro piu’ importante della quinta giornata del girone B: la capolista Audax, ancora imbattuta dopo quattro turni, visita il PalaDonBosco C che, seconda, la segue a due soli punti. In palio il primato del girone e una seria ipoteca sul titolo di campione di inverno.

Si preannuncia un incontro interessante visto che le due compagini, vicine in vetta alla classifica, hanno avuto fino a questo momento un percorso pressoche’ identico avendo entrambe affrontato gli stessi avversari in 3 dei 4 precedenti incontri: Santa Sabina B, Cus Genova e Olympia PGP Gialla.

Nessun problema di formazione e consueto sestetto titolare a completa disposizione di mr. Troisi: Chiapparino, Ceccoli, Lugli, Morando, Orlando, Speranza con l’ausilio dell’ormai consolidato libero Calla’.

A differenza di tutti gli altri precedenti incontri, l’avvio dell’Audax e’ questa volta finalmente deciso: sono sufficienti 4 turni di battuta per conferire alle avversarie uno svantaggio di 5 lunghezze (8 a 3), espressione di una fase di gara in cui le ragazze di Quinto mostrano concentrazione e buona organizzazione di gioco. Ma l’apparente sicurezza sfuma in breve tempo: il set si trascina stancamente per altri 6 turni di battuta e una lunga serie di errori impedisce all’Audax di imporre il prioprio gioco permettendo alle avversarie, meritevoli, di rimanere costantemente in scia (16 a 12 al 10’ turno di battuta). Il finale del set e’ appannaggio dell’Audax che, con molta fatica, riesce a riconquistare e conservare un discreto vantaggio (25 a 17). PalaDonBosco 0 –  Audax 1

Nonostante la buona partenza, il troppo affanno con cui e’ stato vinto il primo set, vede le ragazze di mr. Troisi al riposo della prima frazione di gioco con qualche certezza in meno.

Si parte con il secondo set, ma per l’Audax si spegne la luce: dopo tre turni di battuta lo svantaggio di 4 punti (2 a 6) maturato in pochi minuti impone a mr. Troisi di chiamare un primo time out. Si prosegue, ma il Quinto non si scuote dal torpore. Gli errori aumentano cosi’ come lo svantaggio. Il secondo time out chiamato da Troisi sull’8 a 16 non ottiene l’effetto sperato e il set si conclude a favore del PalaDonBosco per 25 a 17. PalaDonBosco 1 –  Audax 1

Un set per parte con lo stesso punteggio, ma per come e’ maturata, la sconfitta patita dall’Audax nella seconda frazione di gioco comincia a pesare sul morale.

In apertura di terzo set le due squadre si mantengono perfettamente appaiate (6 a 7 a favore del PalaDonBosco al 4’ turno di battuta). Al quinto turno, l’Audax prova a prendere il largo: sfruttando il servizio di Orlando, infila 7 punti che le permettono di avvantaggiarsi sulle avversarie di 5 lunghezze (13 a 8). Immediata pero’ la risposta del PalaDonBosco che nel turno di battuta successivo risponde a tono, riducendo a soli due punti lo svantaggio dalle quintesi. L’Audax ci riprova subito dopo: con Chiapparino al servizio, infila 5 punti che riportano Quinto in avanti (19 a 13 al 7’ turno di battuta). Le energie mentali dell’Audax si esauriscono pero’ qui e le tenaci avversarie avviano una rimonta inesorabile che le porta a vincere il set al tie-break (24 a 26) nonostante due disperati time out chiamati da Troisi sul 21 a 20 e sul 23 a 23. PalaDonBosco 2 –  Audax 1

Non sembra essere serata per l’Audax che pare apprestarsi ad interrompere la striscia di vittorie fin qui conseguite. Super lavoro invece per mister Troisi impegnato nel non facile compito di riaccendere le proprie giocatrici.

Quarto set, ma sarebbe meglio dire quarto round: sei turni di battuta e le due squadre procedono perfettamente appaiate (Audax 8 PalaDonbosco 7). L’Audax prova il tutto per tutto e, Chiapparino al servizio, infila 6 punti (14 a 8). Nei successivi due turni il vantaggio di Quinto aumenta ancora (20 a 12 al 9’ turno). Sembra fatta, ma l’Audax a questo punto crolla letteralmente di schianto: le ragazze del PalaDonBosco tenaci, coriacee e pronte a sfruttare i tanti errori delle quintesi riescono a recuperare tutto lo svantaggio e a raggiungerle a quota 23. L’Audax vince il set 25 a 23, ma sembra un pugile salvato dal gong. PalaDonBosco 2 –  Audax 2

Non e’ certo una serata di spettacolo, quanto piuttosto di fatica e sofferenza. Nella pausa il tempo per il mister Troisi di provare ancora una volta a far si’ che le motivazioni si facciano strada in mezzo alle ansie.

Inizia il quinto set e sorprendentemente trovi l’Audax che non ti aspetti…piu’ (almeno stasera): primo turno di battuta, Chiapparino a servire, 8 a zero. Ora c’e’ convinzione e determinazione, pochi errori e finalmente qualche pregevole azione di attacco che permette al Quinto di chiudere vittoriosamente il set (15 a 6) nonche’ l’incontro per la soddisfazione degli affezionati sostenitori intervenuti. PalaDonBosco 2 –  Audax 3

Quinto successo dunque per le quintesi, meritato ma mai cosi’ sofferto. Pur dividendosi la posta con il PalaDonBosco, avversario dimostratosi molto tenace, l’Audax allunga in classifica e mantiene il primato con un vantaggio di 3 punti sulle inseguitrici.

Ultima nota positiva, il buon esordio fra le file dell’Audax della giovane Lijoi che, scesa in campo dal secondo set di un match non certo facile, ha dato un ottimo contributo a fianco delle compagne piu’ esperte.

 

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.