Imperia Winter Regatta: emozioni a non finire

Ancora sole, mare calmo e temperature primaverile proprio come il vento che ha segnato la terza regata di questo appuntamento ormai diventato di prestigioso respiro internazionale. Il vento di ponente, infatti, che, nella mattinata, era a livello dei 12 nodi è andato via via calando fino ad assestarsi attorno ai 7. Condizioni meteo che non hanno, comunque, impedito l svolgimento di tre prove per le classi 470 e Byte C II mentre per la classe 420, in assoluto la più affollata di concorrenti, ha potuto effettuarne soltanto due.

Tra i 24 scafi della classe 470, dopo le regate di oggi, sono gli italiani Simon Sivitz Kosuta e Jas Farneti  a guidare la classifica provvisoria con risultati molto costanti (3-4-7-6-2-10 scartato-7-3). Dopo questa ultima giornata son sul secondo gradino del podio i francesi campioni europei in carica Sofian Bouvet e Jeremie Mion che, pur avendo conquistato due vittorie proprio oggi, ha rovinato la sua prestazione con un ritiro nella terza prova odierna. Svizzero, invece, l’equipaggio che occupa la terza posizione provvisoria: oggi Yannik Brauchi con Romuald Ramian si sono classificati con un quinto, un terzo ed un settimo posto. Subito a sfiorare il podio virtuale i portacolori dello Yacht club italiano, i genovesi Francesco Rebaudi e Matteo Ramian che oggi hanno iniziato la terza giornata con un brillante secondo posto.

Nella classe Byte, 33 scafi sulla linea di partenza, il leader, almeno fino all’ottava regata, è l’olandese Scipio Houtman, sempre arrivato entro la decima posizione e con una vittoria nella quarta prova. Alla sua poppa

il secondo posto provvisorio è del finlandese: Alexander Gronblom che, al suo attivo può vantare un successo nella prima regata ma nelle successive ha avuto un calo di prestazioni. Sceso in terza posizione l’altro finlandese Jacob von Koskull con una bella serie di piazzamenti tra cui due vittorie di giornata ma con una squalifica nella settima prova quando aveva tagliato per primo la linea di arrivo.

Soltanto quinto il primo degli azzurri: Umberto Jose Varbaro ha tenuto  alti i colori della Lega Navale di Follonica.

Tra l’affollata flotta dei 420 open, 85 gli scafi presenti, appare difficile esiste un equipaggio in grado di scalzare l’attuale supremazia dei francesi Thomas Ponthieu e Quentin Paturir  con due vittorie, due secondi posti ed una sesta posizione scartata. Dietro di loro gli iberici Manuel Jose Ruiz con Fernando Davila Ponce del Leon, al momento con ben 11 punti di differenza dai primi. Ancora francesi i terzi della graduatoria temporanea: Hippolyte Machetti e Sidoine Dantes hanno subito uno “scivoone” nell’ultima regata di oggi (23 mi) che ha rovinato la costanza delle loro prestazioni.

Per la classe 420 femminile, invece, almeno al momento sembrano  le italiane a dettar legge. Al vertice attuale le gardesane Elena Picotti e Maria Coluzzi (tre successi e due secondi posti) mentre subito dietro, ma con ben 14 punti di svantaggio, Clara Addari e Arianna Perini cge non sembrano in grado di scalfire la supremazia delle prime. In terza posizione le spagnole Carmen Davila Ponce del Leon con Julia Davila Ponce del Leon Pareja. In quarta posizione le liguri Laura Selvaggio e Camilla Fassio del Circolo Nautico Loano che, a pari punteggio con le spagnole, domani potrebbero avere tutte le possibilità di conquistare il terzo gradino del podio.

Condividi
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.