Eder e Gabbiadini stendono il Catania

669

La Sampdoria vince con pieno merito la delicatissima sfida salvezza con il Catania. in virtù delle due reti messe a segno nella ripresa da Eder al 9′ e da Gabbiadini al 30′. Migliore in campo proprio il centravanti brasiliano che recupera tanti palloni e mette in costante apprensione la difesa etnea. Standing ovation alla sua uscita al 40′ del secondo tempo in occasione della sostituzione con Wzolek. Catania praticamente nullo sul fronte offensivo, nonostante gli inserimenti di Maxi Lopez e Boateng nella ripresa. Non un tiro in porta, si fa sempre più dura per De Canio mentre per Mihailovic arriva il suo primo successo in campionato. Quinto punto in tre partite, dopo anche i pari con Lazio ed Inter. Qualificazione in Coppa Italia agli ottavi nel ghiaccio dopo aver seppellito 4-1 il Verona. Cosa si può chieder di più al tecnico serbo?
Sono i blucerchiati a fare la partita, alla ricerca di spazi importanti nella metà campo etnea. Gli ospiti, decimati da infortuni e squalifiche, si chiudono bene. Contatto Gyomber-Eder al 9′, vibranti proteste della Samp ma Celi sorvola. Tiro di Gabbiadini al 13′, respinto da Frison in corner. Ritmi non veloci. Il Catania fatica a contenere gli attacchi blucerchiati. Al 19′, a pochi passi da Frison ed indisturbato, Pozzi spedisce il pallone in Gradinata Sud.  Al 22′ Eder, giù nell’area del Catania per la seconda volta, si prende giallo per simulazione. Ingiusto. La Samp proprio non riesce a sfondare pur provandoci per vie laterali e centrali. Al 41′ deviazione volante di Mustafi, pallone altro sopra la traversa. Al 46′ primo tiro del Catania: da 30 metri, fuori Leto.
Sampdoria in vantaggio al 9′ della ripresa Traversone dalla destra di De Silvestri, interviene Eder di testa e batte Frison. Il Catania deve scoprirsi ed attaccare per cercare di raggiungere il pareggio. In realtà è la Samp ad andare vicina al raddoppio al 18′ con l’ennesima sgroppata di Eder, pallone d’oro per Gabbiadini che però spara alto. Non così alla mezz’ora, quando intercetta un lancio al bacio di Palombo e scaglia un’autentica sassata imprendibile per Frison. 2-0. Avanti così.
SAMPDORIA-CATANIA 2-0
SAMPDORIA (4-2-3-1): Da Costa 6, De Silvestri 6,5, Gastaldello 6, Mustafi 6,5, Costa 6 (80′ Regini), Obiang 7, Palombo 6,5, Gabbiadini 7, Soriano 6,5, Eder 7,5 (82′ Wszolek), Pozzi 6 (57′ Krsticic 6). All.: Mihajlovic 6,5.
CATANIA (5-4-1): Frison 6,5; Peruzzi 5,5 (60′ Keko 6), Legrottaglie 5, Spolli 5, Gyomber 5, Biraghi 5,5;  Castro 6 (71′ Boateng), Guarente 6, Plasil 6; Monzon 5 (60′ Maxi Lopez 6), Leto 5. All. De Canio 5.
Arbitro: Celi di Bari 5,5
Reti: 54′ Eder, 76′ Gabbiadini
Note. Ammoniti: Eder, Castro, Guarente, Palombo, Krsticic
 

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.