Il BIC Genova rialza la testa

È il numero ricorrente nella vittoria del BIC Genova abile ad imporsi sulla neopromossa Lottomatica SS Lazio per 57-32 (18-7,10-9, 14-8 e 15-8 i parziali).

Arriva difatti alla quarta giornata la prima vittoria casalinga della squadra genovese in questa stagione 2013/14 nel campionato nazionale di Serie A2. La squadra di coach Marco Carbone è riuscita finalmente a sfatare il tabù del campo di casa offrendo una prova concreta di carattere che ha deliziato il palato del caldissimo pubblico biancorosso occorso al Palazzetto dello Sport di Manesseno.

4 Sono stati i minuti di gara di gara necessari al BIC Genova per dettare legge su un’agguerrita Lazio. Prima lo svantaggio iniziale 0-2 e 3-4, poi il primo pareggio ottenuto sul 5 pari, e dopo, a partire dal 4 minuto, il primo vantaggio 7-5. I padroni di casa decidono di difendere forte adottando un’asfissiante difesa a tutto campo che riesce a mandato in bambola l’attacco laziale. Il BIC Genova inizia così a tracciare il solco sugli avversari costringendoli a 4 palle perse nel primo quarto chiuso con un vantaggio superiore alla doppia cifra.

Il secondo quarto risulta quello più equilibrato chiuso sul 10-9 Genova. Gli aquilotti biancocelesti riescono a prendere le giuste contromisure contro il pressing a tutto campo, evitando così di perdere ulteriori palloni in fase offensiva, ma non riescono ad evitare e contenere la costante presenza in area dei padroni di casa (28-16 all’intervallo lungo).

Grazie anche alle migliori percentuali al tiro offerte in questa gara rispetto a quelle messe a referto nelle precedenti tre partite di questo avvio di campionato (40% dal campo), i ragazzi in canotta bianca riescono a controllare senza difficoltà lo sterile ed impreciso attacco laziale sia nel terzo, dove doppiano gli avversari sul 38 a 19 (14-8 il parziale) che nell’ultimo quarto (15-8) aggiudicandosi per la prima volta tutti e 4 i quarti della gara e vincendo con oltre 20 punti di scarto.

Il tabellone a fine gara fotografa la bontà della prova disputata dal BIC Genova capace di mantenere la concentrazione contro un avversario che si è dimostrato combattivo, ma ancora inesperto in questa categoria.

La costante presenza a rimbalzo e la capacità di guidare la difesa di capitan Serio (11 più 7 punti), la rapidità e la precisione al tiro dei nazionali Carossino (21 punti e 12 rimbalzi) e Giaretti (12 punti più 7 rimbalzi), l’ordine tattico imposto da Wilber Montano (5 punti per lui – 1/1 da 3 punti) e il tanto lavoro “oscuro” svolto dal gemello Carlos rappresentano i sicuri punti di forza sa cui Coach Carbone potrà contare nel prosieguo del campionato.

Sono ora 4 i punti in classifica per il BIC che prende quindi una boccata di ossigeno per allontanare i dubbi e le difficoltà emerse nelle due gare perse con Treviso e Torino. Archiviata la gara con la Lazio la testa è ora rivolta al prossimo impegno di campionato quanto domenica 1 dicembre 2013 i biancorossi genovesi saranno ospitati dagli amici gialloblu del Laumas Elettronica Parma.

Condividi
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.