Liguria non vedenti protagonista su Masterpiece

Condividi

La Liguria Calcio non vedenti sarà tra i protagonisti della seconda puntata di “Masterpiece”, il talent degli scrittori che ha fatto il pieno di candidature e che andrà in onda Domenica 24 novembre 2013 alle ore 22.50 su RAITRE.
Poco più di un mese fa le telecamere del talent iniziato domenica scorsa sulla terza rete Rai, hanno trascorso a Torino, un’intera giornata con la Liguria Calcio Non Vedenti e la squadra di calcio a 5 ipovedenti del Cit Turin.

Due dei concorrenti che questa domenica si appresteranno davanti alla giuria di “Masterpiece” composta da Andrea De Carlo, Giancarlo De Cataldo e Tayie Selasi, hanno infatti effettuato la loro prova immersiva, proprio con la squadra ligure.

Il più temerario dei due si è effettivamente bendato ed è sceso in campo al fianco degli stessi giocatori, provando sulla sua pelle la sensazione del giocare a calcio con il solo riferimento di un pallone sonoro, delle indicazioni del portiere e di tutti gli altri quattro sensi che è stato, per forza di cose, costretto ad usare.

L’altra concorrente ha pranzato bendata in compagnia degli atleti della Liguria Calcio Non Vedenti, una situazione che ha un po’ ricreato la sensazione delle “Cene al buio” di cui la stessa società ligure è organizzatrice e promotrice. Riscoprire e assaporare il cibo, effettivamente da tutt’altro punto di vista, vivere la quotidianità e la ritualità del pranzo in maniera totalmente insolita.

Il talent letterario, dopo la messa in onda della sua prima puntata, ha suscitato un ampio dibattito culturale che ha coinvolto firme importanti in tutto il Paese. Al di là delle opinioni positive o no che si possono avere sul programma, questa rimane un’esperienza molto importante per la società ligure che ha cercato di sfruttare al meglio questa occasione di visibilità per far passare un messaggio fondamentale, quello di cui si è sempre fatta portavoce in merito a questa disciplina sportiva: si tratta di sport e di atleti con un’immensa abilità che con grande naturalezza e senza dover per forza essere considerati dei “super uomini”, praticano uno degli sport più famosi e popolari in Italia, seppur in maniera leggermente diversa. Non si deve per forza parlare di disabili, né tanto meno di diversamente abili, ma di calciatori e di grandissimi atleti.

Se anche un programma come “Masterpiece”, controverso e forte al punto da poter spaccare in due l’opinione pubblica, riuscirà anche in minima parte a far passare questo messaggio e ad alimentare la conoscenza e la cultura sportiva in materia di calcio per non vedenti, allora la squadra ligure avrà fatto un passo in avanti e avrà dato il suo contributo alla crescita di questo sport.

spot_img

Articoli correlati

Mercoledì 22 e giovedì 23 marzo a Imperia la “Foiling Experience” classe Waszp

Il Comitato I Zona organizza, nelle date di mercoledì...

Chiavari e la vela paralimpica: un rapporto sempre più stretto

Il sorriso di Eleonora Ferroni e Valia Galdi, tesserati...

Marina Militare Nastro Rosa Tour 2023: parte da Genova il Giro dell’Italia a vela

Il Marina Militare Nastro Rosa Tour prenderà il via...

Quarti Len Euro Cup, la Rari Nantes Savona chiama a raccolta i suoi tifosi

E’ iniziato il conto alla rovescia per l’incontro di...

L’Iren Genova Quinto non sbaglia: Anzio superato 9-5

Un primo tempo combattuto, fatto di una serie di...
- Advertisement -spot_img