Samp, è crisi nera: il Sassuolo vince 4-3 a Marassi

Condividi

Berardi, autore della tripletta che spedisce la Samp all'Inferno.
Berardi, autore della tripletta che spedisce la Samp all’Inferno.

Sampdoria shock! Clamorosa sconfitta interna contro il Sassuolo ed ora le posizioni, in classifica della squadra e in generale dell’allenatore Delio Rossi, si fanno delicatissime. Dopo non aver, in pratica, giocato il secondo tempo a Verona, la formazione blucerchiata si suicida a Marassi contro la matricola Sassuolo. Chiude il primo tempo in vantaggio con Nicola Pozzi, bravo a capitalizzare al 19′  un ponte di Eder su punizione dal limite d’area di Krsticic. Solo una replica da parte degli ospiti: al 35′  buco della difesa doriana, Gazzola solissimo si fa respingere il tiro da Gastaldello sulla riga. Nel giro di cinque minuti, nella ripresa il patatrac. La Samp si fa prima colpire a freddo da Berardi (48′) e poi, al 51′, Costa atterra il numero 25 neroverde. Rigore, espulsione, gol. Eder e compagni faticano a riprendersi ed è ancora il Sassuolo, al 63′ con Floro Flores, a colpire finalizzando il più classico dei contropiedi. Tutto finito? No, la Gradinata Sud continua a sospingere la squadra e dopo un giro di lancette è Eder a spingere il pallone nel sacco al termine di un’incredibile mischia. All’80’ il miracolo diventa realtà: sotto di due gol e di un uomo, l’incredibile 3-3. Angolo, Mustafi centra la traversa e De Silvestri realizza il pareggio. L’esterno destro blucerchiato, però, rovina tutto all’88’ atterrando Farias in area. Berardi, il ghiacciolo, trasforma il secondo penalty e segna, così, la sua prima tripletta in serie A. Il Sassuolo aggancia, così, la Sampdoria a quota 9. Ora un trittico da brividi: a Firenze e San Siro nerazzurra, in mezzo il match casalingo contro la Lazio.
TABELLINO
SAMPDORIA-SASSUOLO 3-4 (1-0)

Marcatori: 19′ Pozzi (S), 48’ Berardi (Sas), 51’ Berardi (rig.) (Sas), 63’ Floro Flores (Sas),  65′ Eder (S), 80’ De Silvestri (S), 88′ Berardi (rig.) (Sas).
Sampdoria (3-4-1-2) Da Costa, Mustafi, Gastaldello, Costa; De Silvestri, Obiang, Krsticic (66’ Soriano), Gavazzi (78’ Wszolek); Gentsoglou; Eder, Pozzi (74’ Petagna). All. Rossi.
Sassuolo (3-5-2) Pegolo, Antei, Bianco, Acerbi; Gazzola (83’ Farias), Magnanelli, Marrone, Masucci (64’ Missiroli), Longhi; Berardi, Floro Flores (73’ Alexe). All. Di Francesco.
Ammoniti: Gastaldello (S), Costa (S), Berard (Sas), Antei (Sas). Espulso: Costa (S) al 51′

Condividi

Articoli correlati

Cosa ha sbagliato la Samp con il Sudtirol

Loro hanno vinto. Suoni, colori, un tifo incessante dal...

Il Südtirol getta una doccia fredda sulla rincorsa playoff della Samp: 0-1

Si chiama Fabian Tait, centrocampista classe 1993 di Salorno,...

Col Südtirol la Samp deve continuare l’assalto al sesto posto

Con tutto il rispetto per il Brescia, per ora...

A Palermo una Samp decorosa ma non scintillante

L'abitudine a festeggiare le vittorie è tale che in...

A Palermo un pareggio giusto: 2-2, e la serie positiva continua

la classifica e certifica lo stato di salute dei...

Samp a Palermo per il 6°posto

Volete un dato significativo? Solo il Parma ha retto...