Carispezia Sarzana blocca anche Bassano

Buon pari per  Carispezia Hockey Sarzana al Vecchio Mercato contro Bassano. Con il 4-4 interno, viene superato in maniera positiva un altro importante ostacolo anche se si può anche parlare di vittoria sfuggita, vista la chance di Leo  Squeo che colpisce il palo sul tiro di prima del possibile 4 a 1. Poi altri 3 montanti e infine due pali colpiti a Cunegatti battuto nell’ultimo minuto, quando il 4 a 4 non si schioda e diventa finale.  Per i sarzanesi doppietta di uno Sturla ritrovato, rete di Borsi e Dolce e un Corona determinante nelle fasi cruciali dell’incontro. Per i veneti poker del rientrante Borja Gimenez. Rammarico in casa rossonera per la seconda rete veneta convalidata nonostante Gimenez colpisca la pallina con  la mazza sopra le spalle

“Sono molto soddisfatto per  il punto conquistato questa sera, abbiamo dato prova di maturità nel finale di gara quando  il Bassano ha trovato il pareggio commenta il tecnico Alessandro Cupisti a fine partita – avremmo potuto perdere invece abbiamo sfiorato la vittoria nel finale colpendo due pali con Cunegatti battuto, volevo ringraziare il pubblico di Sarzana che anche questa sera è stato fantastico, ci ha sostenuto tutta la partita gran merito del punto conquistato è loro.” Il Presidente Corona fa riferimento alla seconda rete Bassanese di Borja Gimenez: “premetto che è stato un arbitraggio ottimo e un errore in una partita, giocata a quel ritmo, ci può stare è certo che rivedendo anche i filmati la seconda rete di Borja Gimenez era a mio parere da annullare perché  oltre la mazza palesemente alta anche il gesto tecnico è falloso – spiega il presidente – però sono soddisfatto dei miei ragazzi. Quando abbiamo visto il calendario pensavamo che ad oggi non avremmo ancora mosso la classifica e invece abbiamo 4 punti che potevano essere 6 se Cunegatti non avesse trovato i “santi pali” nell’ultimo minuto che lo hanno salvato per ben due volte”. Ma veniamo alla gara Massimo Giudice schiera per la prima volta in questa stagione il suo starting-five titolare, capitanato da Zen insieme a  Ambrosio e alla coppia dei sogni Emanuel Garcia e Borja Gimenez con il monumentale Cunegatti alla difesa della porta, con a disposizione Trento, Pilati, Campagnolo e Scuccato e il secondo portiere Melillo. Cupisti risponde con Corona tra i pali, Sterpini, Squeo, Borsi e Dolce. Per la cronaca  partita  subito bellissima, con azioni da una parte e dall’altra e con i portieri sugli scudi, al 4° minuto gli ospiti vanno in vantaggio ma gli arbitri annullano per il palese fallo di pattino di Emanuel Garcia. Poi doppio palo clamoroso: lo colpisce prima Ambrosio alla destra di Corona e poi Squeo alla sinistra di Cunegatti. Al 6’ Borsi aggancia  da dietro Garcia e viene punito con il cartellino blu e il tiro di prima a favore dei Veneti: si incarica della battuta il bomber argentino Emanuel Garcia ma Corona lo ipnotizza e para poi nel susseguente power play, il portiere rossonero si erge a protagonista lasciando la sua porta inviolata. Ironia della sorte la squadra di Giudice non trova la rete in superiorità numerica  ma la trova appena il Sarzana torna in parità di uomini con Gimenez,  bravissimo a deviare sottoporta  una conclusione dalla distanza di Garcia. La squadra di Cupisti potrebbe pareggiare poco dopo quando l’arbitro Rotelli comanda un tiro di rigore a favore dei rossoneri: va sul dischetto a sorpresa Borsi, Cunegatti si muove due volte prima del tiro e viene espulso. Entra il secondo portiere Melillo, classe 95 prodotto del vivaio del Salerno, che si esalta  e para la conclusione di Borsi e poi è impeccabile nel susseguente power play. Gara bellissima, ma il Sarzana di questa stagione è tutto gruppo e cuore rossonero e prima del riposo ribalta la partita  con due reti di rara bellezza; al 22’,08” Borsi serve un delizioso assist a Sturla che davanti a Cunegatti alza la  palla e la mette alle spalle del fuoriclasse veneto, lo stesso fa Borsi che si presenta davanti a Cunegatti e lo batte con un alza e schiaccia al 23’,24”. Il finale del primo tempo è elettrizzante  sale in cattedra Corona che sfoggia almeno due parate importanti prima che il suono della sirena mandi le squadre  negli spogliatoi per l’intervallo.  Nel secondo tempo, al 29’,36”, il Sarzana trova la terza rete con Dolce, lesto a riprendere una conclusione di Squeo ribattuta da Cunegatti. Poco dopo il decimo fallo della formazione veneta, tiro di prima per la squadra rossonera e sulla stecca di Squeo la grande occasione per chiudere di fatto la gara, ma la sua botta colpisce il palo alla sinistra di Cunegatti con il portiere bassanese battuto. Al 38’,36” l’episodio contestato dal presidente Corona, una conclusione dalla distanza di Trento viene parata da Corona ma sulla respinta alta del portiere rossonero si avventa Borja Gimenez che colpisce la palla con movimento irregolare della stecca. La squadra di mister Cupisti reagisce e al 43’, 12” Sturla raccoglie ancora un assist di uno straordinario Borsi e mette la sfera alle spalle di Cunegatti. Il doppio vantaggio per la squadra rossonera dura poco più di un minuto perché al 19’, 26” c’è il decimo fallo commesso dai Sarzanesi e tiro di prima per la squadra di Massimo Giudice, è un tiro di prima molto pesante per i Veneti, si prende l’onere della battuta Borja Gimenez che mette la sfera alle spalle di Corona. Un minuto dopo al 45’,33” lo stesso giocatore spagnolo con una gran botta da fuori area trova la rete del pari. Il pubblico del Vecchio Mercato trema e tutti si aspettano il crollo della squadra di Alessandro Cupisti che invece mostra spirito di gruppo e maturità importante, soffre e poi nell’ultimo minuto tira fuori gli artigli e prova a vincere ma sono i montanti a salvare due volte un Cunegatti battuto, prima su battuta di Squeo che coglie l’incrocio dei pali e poi a 10 secondi  dal termine quando un gran tiro di capitan Sterpini incoccia la base del palo con Cunegatti fuori causa. Il suono della sirena chiude la gara sul risultato di tre a tre. Resta nel clan rossonero la soddisfazione per aver ritrovato un risultato positivo contro il Bassano che nelle ultime sei gare aveva sempre battuto il team rossonero. Prossimo incontro Sabato 2 Novembre al Palasport di Trissino contro il Trissino di Rigo,Randon e Dario Gimenez.

Condividi
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.