Lavoratore A1: prima vittoria per Cattolica Bogliasco

La Cattolica Bogliasco è una delle società storiche del calcio Uisp. Calca i palcoscenici amatoriali da tanto tempo e sempre con identico spirito: correttezza, amicizia, lealtà e una sconfinata passione. Nel campionato del Lavoratore A1 i gialloblù incarnano i valori del campionato e rappresentano un punto fermo del panorama “uispino”. Nella quarta giornata del massimo campionato amatoriale genovese, la compagine di Pietro Consigliere, dopo un pari e due sconfitte, ha centrato il primo successo stagionale, superando per 3-1 il Deportivo 2007. Due punti importanti, che consentono alla Cattolica Bogliasco di abbandonare l’ultimo posto in classifica e di cominciare la marcia verso la salvezza.

Sul fondo è rimasto invece il Genova Calcio Linea Messina, che ha raccolto appena un punto. I “portuali” nulla hanno potuto (0-4) contro un Independiente dalla cifra tecnica nettamente superiore. Del resto la squadra di Andrea Conte è una delle rivali più temibili della Fia Italbrokers, considerata un po’ il Barcellona del Lavoratore A1 per il gran numero di trionfi.

Il Barcellona (pardon, la Fia Italbrokers) ha intanto conquistato la quarta vittoria consecutiva e continua a guidare in solitaria (e a punteggio pieno). I campioni hanno spadroneggiato (5-1) con unGenova Lex impotente di fronte ad una tale corazzata. Gli “avvocati” possono invocare le attenuanti generiche per questo pesante ko, attenuanti che qualunque tribunale concederebbe volentieri.

La Pedemontana, che con una gara in meno era l’unica altra squadra ad aver sempre vinto, ha rallentato il passo, inchiodata sullo 0-0 dalSori. I granata di Emanuele Avegno non hanno iniziato benissimo. Ma rimangono un formazione quadrata, specialmente sul loro campo. Il pareggio non ridimensiona dunque i ragazzi di Omar Lafi e, al contempo, ridà un po’ di fiducia al Sori.

Il risultato più sorprendente l’ha ottenuto una rinata Ansaldo Energia, che ha piegato per 2-1 la Campese Amatori, una delle compagini maggiormente accreditate. Per i valligiani è la prima sconfitta della stagione, che evidenzia qualche difficoltà nelle trasferte, quando per problemi di lavoro il nuovo mister Bottero non può schierare tutti i suoi migliori elementi. Gli ansaldini hanno invece ritrovato di colpo gioco e determinazione (oltre alla vittoria) e possono guardare al futuro con rinnovato ottimismo.

Nei restanti incontri, un AF Calcio Alcor vogliosa e ben disposta sul terreno di gioco ha avuto la meglio (3-2) su un Athletic ridotto ai minimi termini. Troppe le assenze nelle file degli “atletici” di Cancedda e Foglino  per sperare di battersi ad armi pari contro una formazione come quella di Catalano, che nelle miglior giornate è un cliente davvero difficile per chiunque.

Il Genova Calcio Anni 50 ha liquidato per 2-0 l’Astonvilla Barabino & Partners, riproponendosi alla grande nelle prime posizioni della graduatoria (adesso è secondo, insieme all’Independente, a tre lunghezze dalla Fia Italbrokers). Infine, pari e patta (2-2) tra il neopromosso Due Settembre 1971 e un combattivo Campomorone S. Olcese Cerosillo. (uispGenovanews)

Condividi
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.