La Pro Recco espugna Bogliasco e resta a punteggio pieno

36

20131017_pallanuoto_prorecco_bogliascoLa Pro Recco ipoteca la vittoria in una piscina gremita, entusiasta e soprattutto ricolma di giovani, alcuni dei quali appartenenti al settore giovanile della Rari Nantes Bogliasco che accompagnano i singoli atleti al centro della vasca in una presentazione all’americana. 

Si intuisce da subito quale sarà l’andamento della partita. Nei primi due minuti infatti il risultato permane sullo 0-0 solo perché Dinu supera se stesso in tre circostanze, mentre le azioni del Bogliasco si esauriscono al limite dei 7 metri.

Enorme, il divario della prima frazione,6 gol di scarto. I gol da segnalare sono il primo del Bogliasco,di Bruni, in quanto ex biancoceleste,toscano, Campione del mondo a Petrh con la nazionale Under 17),quello di Giorgetti che chiude il tempo con un sontuoso 7-1 segnato al termine della superiorità numerica quando Barillari era rientrato dal pozzetto ma le coppie non erano ancora forate: praticamente una superiorità sfruttata. Non è cosa da poco,perché alla fine saranno 8 su 10 le conclusioni vincenti ad uomo in più della squadra di Tempestini, un 80% netto.

In questa frazione Tempesti para un tiro di rigore allo specialista Steven Camilleri sullo 0-2, in un momento in cui l’eventuale gol avrebbe riaperto la partita. Si comporta invece bene dai 5 metri Figlioli, che trasforma il tiro di rigore concesso da Pinato in perfetta equanimità con il dirimpettaio Piano.

Nella ripresa entra finalmente in vasca Lapenna: per lui fine di un periodo nero e bella partita. Sbaglia però un gol facile dopo aver agganciato magistralmente . Dal potenziale 8-1 si passa al più ‘umano’ 3-7 con due reti consecutive dei padroni di casa sorretti sempre a gran voce dagli ‘Irriducibili’. Segnano Alessandro Di Somma e Camilleri. Subito dopo reagiscono a ripetizione Giacoppo (che gioca coi postumi dei due punti di sutura sulla fronte) e Figlioli (tutti cannonieri a pari merito,alla fine con 4 reti ciascuno isieme con Felugo), ma il parziale è più equilibrato, 4-3 per il Recco.

Nel terzo quarto Bettini fa entrare in vasca il portiere di riserva Vespa, ma il parziale è nuovamente corposo, 6-1 per la Pro. Si segnalano Figlioli, con un gol in controfuga e colomba vincente dopo un paio di finte e Vespa ; si segnala soprattutto Felugo per la sua grande esperienza ed intelligenza: mancano due secondi alla sirena, dai sette metri si gira a guardare il tebellone dei secondi e in un attimo decide la strategia: finta la conclusione di potenza e deposita in rete in colomba .La sirena suona durante la traiettoria, ma è partita dopo il tiro del chiavarese, gol valido.

Anche Pastorino entra in acqua nel q.q.,l posto di Tempesti .Ha modo di mettersi in luce pure lui con alcuni ottimi interventi ed un lancio preciso di tre quarti di vasca per Giacoppo in controfuga che,così liberato,non ha difficoltà a segnare il gol del 19-6. Segnerannno in conclusione Ivovic e un bravo Lanzoni. L’ex nerviese griffa 3 centri personali che contro la Pro Recco di oggi non sono bottino poco ragguardevole.

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.