Bronzo mondiale per il genovese Faletti

102

Spettacolari finali al Mondiale 3D di Sassari trasmesse su Rai Sport 1. Italia prima nel medagliere con 3 ori, 3 argenti e 3 bronzi. Seguono Francia e Austria.

L’Italia si conferma regina della disciplina 3D ai Mondiali di Sassari.
Spettacolari le sfide che hanno determinato l’assegnazione dei titoli
iridati in diretta su Rai Sport 1. Al termine delle finalissime che si sono
svolte nel Parco di Baddimanna gli azzurri si sono imposti sul primo
gradino del podio nel medagliere per Nazioni conquistando 3 ori, 3 argenti
e 3 bronzi. A seguire, appaiate al secondo posto, Francia ed Austria, con
un bottino di 2 ori e 1 bronzo. Quarto posto per la Danimarca con 1 oro, 1
argento e 1 bronzo.

*LE FINALI A SQUADRE
*Nel maschile si impone il terzetto della *Danimarca *che vince la medaglia
d’oro battendo l’Ungheria 102-93. Bronzo per la Spagna che nella finalina
ha la meglio sull’*Italia (Bucci, Seimandi, Pompeo) *per 107-101.
Grande prestazione per l’Italia femminile contro le campionesse uscenti
della Francia (Courpron, Cluze, Porte). *Giulia Barbaro, Sonia Bianchi e
Cinzia Noziglia* partono bene e si portano avanti 25-21 e poi 48-47.
Sorpasso delle francesi alla terza piazzola 77-74 e rimonta conclusiva
dell’Italia che chiude il match 103-101. Terzo posto per la Svezia,
vincente sull’Austria 97-91.

*FINALI INDIVIDUALI
*Nel compound maschile non tradisce le attese lo statunitense *Dave
Cousins*che si aggiudica il titolo iridato battendo in finale il danese József Csikós 44-38. Alla Danimarca anche la medaglia di bronzo vinta da Stig Andersen che ha la meglio sull’azzurro *Antonio Pompeo* per 43-37.
Dopo la sconfitta nella gara a squadre, nell’individuale femminile la
francese *Deborah Courpron* si prende una rivincita contro l’azzurra *Sonia
Bianchi* andando a vincere la medaglia d’oro con il punteggio finale di
41-34. Bronzo per l’atleta delle Fiamme Azzurre *Irene Franchini *nel derby
tutto italiano contro *Simona Mazzali* che si conclude 37-28.

Bronzo mondiale per il genovese Giuliano Faletti al Mondiale 3D di Sassari

Nell’arco nudo maschile sfuma il secondo titolo iridato dopo quello del
2007 per *Giuseppe Seimandi*. L’atleta delle Fiamme Azzurre viene superato
in finale dallo spagnolo *David Garcia Fernandez* 37-31. Bronzo per il ceco
Richard Kocourek che batte lo svedese Bobby Larsson 42-39.
Nel femminile l’Italia sale invece sul gradino più alto del podio
grazie a *Gloria Villa* che bagna il suo esordio in azzurro con una prestazione super,
battendo in finale la svedese Jessica Nilsson 39-24. Meno fortunata *Cinzia
Noziglia* che vede sfumare il bronzo alla freccia di spareggio contro la
svedese Lina Bjorklund: 31-31 al termine delle quattro piazzole e, alla
freccia decisiva, il 5 della scandinava è più vicino al “Perfect” rispetto
a quella dell’azzurra.

Nel longbow lacrime di gioia maschile per *Giacomo Luca Fantozzi*. L’atleta
toscano si impone al termine di una sfida emozionante contro il ceco Tomas
Hanus per 31-28. Medaglia di bronzo per *Marco Pontremolesi* che batte
nella finalina l’ungherese Jozsef Molnar 26-24.
Nel femminile la francese *Sophie Cluze *si aggiudica il titolo iridato
contro l’azzurra *Giulia Barbaro* 29-26: per l’azzurra sarebbe stato il
terzo titolo iridato individuale dopo quelli del 2005 e 2007. Bronzo per la
estone Ylle Kell che batte la danese Josefine de Roepstorff allo spareggio:
13-13; 11-10.

Nell’istintivo maschile sfida per il titolo tutta austriaca: conquista
l’oro *Wolfgang Ocenasek* contro il connazionale Alexander Parschisek
32-29. Nel derby azzurro per il bronzo si impone invece *Giuliano Faletti *su
*Enzo Lazzaroni* per 32-29.
Anche nel femminile è l’Austria a guadagnarsi il gradino più alto del podio
grazie alle frecce di *Christa Ocenasek *che batte la norvegese Nina Andrea
Standerholen 37-28. Sfuma il bronzo per la vicecampionessa mondiale *Francesca
Capretta*, superata nella finalina dalla spagnola Inmaculada Jimenez Garcia
29-26.

Condividi
Michele Corti
Nato a Genova il 7 giugno 1973, ho iniziato a scrivere di sport a 16 anni. Poi e' arrivata la tv, quindi il web e infine la radio. Ho fondato www.liguriasport.com e www.genoasamp.com nel 1998 e ideato nel 2000 il progetto www.stellenellosport.com per valorizzare lo sport in Liguria.