Lavoratore, prima vittoria in A1 per l’Athletic

23
Lavoratore A1: l'Athletic
Lavoratore A1: l’Athletic

Sono arrivati da poco, ma già si fanno rispettare. L’Athletic, meritatamente neopromosso dall’A2, mostra di reggere alla grande anche nella categoria superiore. Nel secondo turno del campionato del Lavoratore – Serie A1, dopo il ko inaugurale con l’inarrivabile Fia Italbrokers, i biancoverdi hanno centrato la prima vittoria a spese del Campomorone S. Olcese Cerosillo (3-1).

I padroni di casa fanno esordire i due nuovi acquisti, l’attaccante Zerbini e il centrocampista Jamal Abdelkrim, e si buttano subito in avanti, con manovre veloci e precise. Zerbini fa il diavolo a quattro davanti e sblocca il risultato nel primo tempo con un tocco beffardo. Gli ospiti non stanno  guardare e rispondono con alcune azioni di buona fattura, che si rivelano però inconcludenti.

Nella ripresa, il copione non cambia. Athletic spettacolare ed incisivo, che raddoppia con Diop, servito dal solito, incontenibile Zerbini. Il Campomorone S. Olcese, però, non si arrende e batte un colpo, accorciando le distanze. Ma ci pensa Diop (soprannominato ‘Pogba’ dagli avversari per il suo strapotere fisico) a chiudere il match siglando il definitivo 3-1 con una travolgente discesa personale, che spacca in due la difesa della squadra di mister Bricola.

Negli altri incontri, si vedono i soliti noti. La Fia Italbrokers, pluricampione in carica, centra il secondo successo consecutivo, sconfiggendo con un perentorio 3-1 un combattivo AF Calcio Alcor. Insieme alla compagine di Mario Torti resta in vetta a punteggio pieno soltanto l’Independiente, che liquida per 3-1 l’Astonvilla Barabino & Partners, rivelazione della passata stagione.

Anche la Campese Amatori del nuovo tecnico Nino Bottero (che ha preso il posto dello “sciamano” Nildo Biato) conferma di essere una delle candidate al titolo (Fia Italbrokers permettendo, naturalmente), passando di misura sul campo del Genova Calcio Anni 50 (quest’anno i gloriosi Anni 50, che hanno fatto la storia del Lavoratore, si sono infatti uniti con il Genova Calcio, rinnovando l’organico). Per i “Draghi” della Vallestura, come al solito determinati e decisi, ha deciso una splendida punizione di Fulvio Ottonello.

Il Sori, invece, manca l’appuntamento con i due punti, pareggiando per 2-2 con un’ostica Cattolica Bogliasco, al termine di una partita intensa ed emozionante dall’inizio alla fine. Il Deportivo 2007, altra matricola di buona caratura, conquista un punto prezioso contro il Genova Calcio Linea Messina (anche qui termina 2-2). Il Genova Lex sgambetta una distratta Ansaldo Energia, imponendosi per 1-0. Rinviata la sfida tra Due Settembre 1971 (vincitrice nel 2012-2013 del Lavoratore A2) e Pedemontana (che non nasconde ambizioni di primato).

Il prossimo turno, in programma tra venerdì sera e sabato, propone lo scontro al vertice tra il Fia Italbrokers e l’Independiente, con i campioni di tutto favoriti ma non troppo. La Campese Amatori avrà un agevole impegno casalingo con il Genova Lex, mentre la Pedemontana ospiterà l’Ansaldo Energia. Interessante il duello tra Sori e Genova Calcio Anni 50. Completano il quadro: Astonvilla Barabino & Partners-Cattolica Bogliasco, Athletic-Genova Calcio Linea Messina e Deportivo 2007-Due Settembre 1971. (Francesco Ferrando)

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.