45° Trofeo Nico Sapio: le voci delle autorità

28

Venerdì 9 novembre avrà inizio il 45° Trofeo Nico Sapio, uno dei più importanti meeting di nuoto italiani: per partecipare il pubblico si può recare in qualsiasi momento alla Sciorba, per comprare al desk i biglietti per la manifestazione. 

Stefano Anzalone, consigliere comunale con delega allo sport,  ringrazia il continuo impegno e lavoro di MySport, che si dedica tutto l’anno per organizzare al meglio questo evento sportivo che ogni anno attrae tantissimi appassionati, desiderosi di vedere all’opera campioni di nuoto da tutto il mondo.

In seguito alle importanti vittorie di Glasgow si è deciso di puntare più sugli azzurri che sul resto del mondo.  Tra questi figura Federica Pellegrini, che “ha scelto Genova come luogo di ritorno, rinunciando ad altre opportunità, per esempio Viareggio, sia per l’importanza del trofeo, sia per ciò che significa essere a Genova in un momento simile. Genova ha bisogno di attenzione e di ripartire, esattamente come lei”. Sono le parole di Ilaria Cavo, assessore regionale allo sport, la quale anticipa anche le intenzioni del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Giancarlo Giorgetti, riguardanti l’emanazione di un bando comprendente una sezione apposita a favore delle società sportive danneggiate dalle recenti mareggiate.

Questa manifestazione, infatti, sarà avvalorata dalla presenza di numerosi atleti nazionali e internazionali, alcuni dei quali alla ricerca dei tempi limite per la partecipazione ai Mondiali in vasca corta di Hangzou.

 “Per quanto riguarda la nazionale” afferma Enzo Barlocco, presidente di MySport “i risultati di Glasgow hanno fatto sì che bisognasse dare spazio agli azzurri, che sono la terza potenza europea nel nuoto. Per il campo internazionale abbiamo puntato ancora una volta su Kathleen Baker, due volte medaglia d’oro alle Olimpiadi di Rio, e neo primatista mondiale dei 100 dorso. Accanto a lei Lia Neal, vincitrice di diverse medaglie tra mondiali e olimpiadi, che punta a Tokyo 2020. Sarà presente anche Madison Kennedy, che è sempre una velocista di tutto rispetto nonostante i suoi 32 anni, e che gareggerà nei 50m e nei 100. Ci saranno sfide incredibili, rese ancora più infiammate dalla presenza di questo gruppo di stranieri”.

 

Secondo la presidente di Genova nuoto, Mara Sacchi, il 45° Trofeo Nico Sapio “sarà sicuramente un meeting bellissimo, con gare entusiasmanti e con ritorni piacevoli (Detti, Dipietro, …).” Riguardo alla partecipazione di  Federica Pellegrini continua: “Penso che lei abbia intenzione di provare e di mettere paura. Lei mette una paura folle a tutte le sue avversarie e finora ci è riuscita. Se riesce a rimanere sui tempi di due anni fa riuscirà sicuramente nel suo intento e a ottenere una medaglia”. 

Per quanto riguarda il programma le gare si alterneranno: quelle che sono femminili un giorno sono maschili il giorno dopo. Iniziano al mattino alle 9 e finiscono verso mezzogiorno.

Al pomeriggio il venerdì la diretta è dalle 16.30 alle 18, invece il sabato dalle 18 alle 20.00. In quegli orari assisteremo alle sfide decisive del torneo.

Sarà interessante, all’interno della manifestazione, assistere alle performance di Simone Quadrella, Piero Codia e Alessandro Miressi e alle gare dei 50 e 100 stile libero a cui parteciperanno Dotti, Orsi, Miressi, Vergani e Condorelli, l’italo-canadese che ha stranamente deciso di gareggiare per l’Italia, nonostante la minor difficoltà delle selezioni Canadesi.

Nei 100 metri delfino si daranno battaglia Bianchi, Dipietro e Di Liddo, mentre nella rana saranno presenti Castiglioni, Martina Carraro, e si assisterà alla prova di ritorno a Genova di Ilaria Scarcella.

Nella giornata di sabato le manifestazioni saranno inaugurate da una gara di atleti paraolimpici, che per questa volta non saranno divisi come di consueto per handicap. Questi atleti sono persone che insegnano a prendere la vita nel modo giusto anche quando si è sfortunati: un messaggio fondamentale per la ripresa della città.

Proprio a questo proposito è stato chiesto a tutti i campioni che parteciperanno di donare un loro trofeo per un’asta i cui fondi saranno devoluti a coloro che sono stati danneggiati dal crollo di ponte Morandi.

(ha collaborato Caterina Michelini)

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com.