Linda Cerruti vince l’argento nel Solo. L’Italia conclude con 4 argenti e 5 bronzi nel sincro

58

Non potevano concludersi nel modo migliore i Campionati Europei di Glagow. Oggi l’Italia con Linda Cerruti ha conquistato una strepitosa medaglia d’argento nell’esercizio Solo Libero.

La sincronette della Rari Nantes Savona ha messo così il sigillo su una edizione indimenticabile che fa conquistare alle Azzurre 4 medaglie d’argento e 5 medaglie di bronzo. Cerruti si è esibita vestita di bianco, sulle note di “Angel” del gruppo britannico Massive Attack con la coreografia di Gana Maximova, con la solita classe ed espressività totalizzando 92.5000 punti (27.8000 per l’esecuzione, 37.2000 per l’impressione artistica e 27.5000 per gli elementi). L’argento è più che mai meritato e vale finalmente il sorpasso all’ucraina Yelyzaveta Yakhno bronzo con 92.1333 punti. Oro alla campionessa del mondo Svetlana Kolesnichenko, che resta lontana, ma neanche tanto, con 94.9333 punti.
“E’ incredibile non me l’aspettavo proprio l’argento e di sorpassare l’atleta ucraina già qui in Scozia. Sono veramente stanca – racconta, quasi incredula, Linda Cerruti- Rispetto a Londra mi sento più forte e più vicina a chi mi è davanti in classifica. Adesso sono un po’ stanca, poi da settembre riprenderemo per programmare i Mondiali del 2019 e le Olimpiadi di Tokyo del 2020”.
Artefice del successo azzurro è sicuramente il Commissario Tecnico, la savonese Patrizia Giallombardo: “Abbiamo chiuso con il botto: è una gioia incredibile che premia tutta la squadra che sta facendo un lavoro straordinario. Linda si merita quest’argento perchè ha fatto sempre tutto ciò che gli ho chiesto. Ripetiamo il numero di medaglie di Londra e già questo è un risultato straordinario: abbiamo messo la ciliegina sulla torta. Nel complesso ci siamo avvicinate all’Ucraina e anche alla Russia in tutti gli esercizi: alleno un grande gruppo, formato da atleti eccellenti”.
Grande soddisfazione per la Rari Nantes Savona che ha schierato in Nazionale ben sette atlete, Linda Cerruti, Costanza Ferro, Costanza Di Camillo, Domiziana Cavanna, Federica Sala, Francesca Zunino e Marta Murru per un successo Azzurro che si può ben dire targato Rari Nantes Savona.

Condividi
Michele Corti
Nato a Genova il 7 giugno 1973, ho iniziato a scrivere di sport a 16 anni. Poi e' arrivata la tv, quindi il web e infine la radio. Ho fondato www.liguriasport.com e www.genoasamp.com nel 1998 e ideato nel 2000 il progetto www.stellenellosport.com per valorizzare lo sport in Liguria.