Locatelli Genova beffata alla Sciorba dal Bologna

16
La squadra femminile dell'US Locatelli

Psicodramma alla Sciorba, dove la Locatelli dopo avere condotto con grandissima autorevolezza la partita, anche oltre quello che testimonia il doppio vantaggio con il quale le genovesi si sono presentate all’ultimo intervallo, compiono il suicidio perfetto e con una serie di svarioni incomprensibili per come avevano giocato fino a quel momento riescono a farsi rimontare e a lasciare l’intera posta al Bologna che ha avuto il merito di approfittarne. 

Inizio di gara di impronta nettamente biancorossoblu, il primo tempo è giocato veramente ad ottimi livelli da parte delle lontre che, forti di una buona difesa guidata da una sempre più convincente Benvenuto e di un ritrovato cinismo in attacco, siglano in apertura con Tedesco e Caterina Nucifora, accorcia subito in superiorità Bologna con Budassi, ma la Locatelli allunga ancora con la stessa Nucifora e Mori, hanno anche una occasione di portarsi a +4 ma falliscono la superiorità numerica, e Budassi suona a fine periodo il primo campanello dall’allarme siglando dopo avere recuperato una palla persa molto ingenuamente dalle liguri in difesa. Si va al primo riposo sul 4-2, nel secondo periodo botta e risposta fra Verducci e Figari, poi ancora Verducci riporta a -1 le felsinee, ma a tre secondi dal cambio campo Marta Valsecchi con un delizioso pallonetto neutralizza il parziale sul 2-2 e riporta dunque le compagne sul +2. La mazzata del gol allo scadere della metà gara sembra bloccare psicologicamente le ragazze di Posterivo che nel terzo tempo diventano particolarmente fallose ed imprecise, ma qui la Locatelli ha il torto di non riuscire ad affondare il coltello se non con una mazzata di Silvia Figari che riporta il massimo vantaggio a metà tempo. All’ultimo minuto del terzo parziale è ancora una ottima Budassi a scardinare la non perfetta difesa genovese in superiorità numerica. All’ultimo riposo si va dunque sul 7-5 per le lontre che sembrano in perfetto controllo della gara. Nel quarto tempo però una difesa a uomini pari che a lungo ha rasentato la perfezione lascia varchi impensabili al centroboa Mata’Afa che con una tripletta effettua il sorpasso per il Bologna. In una marea di confusione in attacco, mancate chiusure in difesa, distrazioni in marcatura e altri atteggiamenti censurabili che travolgono l’incolpevole Benvenuto, la Locatelli con Caterina Nucifora è ancora capace di un guizzo che porta al temporaneo pareggio, prima che venga incredibilmente lasciato spazio ad una semplice conclusione da fuori proprio della giocatrice più in forma della squadra avversaria.Budassi ringrazia ed insacca un grande gol che vale la vittoria (8-9) per Bologna.

Per le lontre ancora una sconfitta che brucia ed una classifica ormai abbondantemente deficitaria, un ennesimo rimpianto in un campionato ampiamente a portata di questo gruppo.Lo spazio per il riscatto esiste ancora, ma i margini di errore sono ridotti al minimo.

Commento del tecnico Stefano Carbone: “Se continuiamo a perdere di poco, ma a perdere, evidentemente esistono varie ragioni, nulla accade per caso. Certo è sconcertante avere visto le ragazze giocare a lungo meglio delle loro avversarie crollare proprio in quelli che erano stati i caposaldi della loro partita. La classifica non mi preoccupa, è ovviamente tristissima, ma ci sono vari modi per uscirne fuori e mi piace l’idea di guidare la nave in tempesta verso approdi più sicuri. La lotta per la salvezza è una libidine che nessuna battaglia per il vertice può dare, cercheremo di concentrarci su quella e sapere essere pronti quando verrà il momento delle sfide decisive”. 

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com.