Pro Recco a valanga a Napoli, Savona quarto

19
Pro Recco a Chiavari

Ancora un sabato a pieno regime per la serie A1. Il torneo maschile disputa la nona giornata. Agevole vittoria esterna per la Pro Recco che batte 12-4 la Canottieri Napoli. I campioni d’Italia, che difendono il 100 per cento delle azioni in inferiorità numerica (9/9), blindano la porta di Volarevic per quindici minuti e si portano sul decisivo 7-0 con Filipovic, Di Fulvio, Echenique Saglietti, le doppiette dei centroboa azzurri Aicardi e Bodegas.
Larga vittoria ancora per l’AN Brescia – in testa al campionato a punteggio pieno come la Pro Recco – che domina 20-7 la Reale Mutua Torino 81 Iren nella partita dei fratelli Presciutti (Nicholas e Christian tra i lombardi e Daniel tra i piemontesi), mandando a segno nove giocatori di movimento e trasformando tutte le azioni in superiorità numerica (9/9).
La tripletta di Fondelli – bronzo alle Olimpiadi di Rio 2016 e agli Europei di Budapest 2014 con il Settebello – per la Banco Bpm Sport Management che supera 11-4 alla Scandone il Circolo Nautico Posillipo. Match già indirizzato in avvio con i mastini sul 4-0 – due reti di Fondelli, una di Luongo e Gallo – e successivamente sul 6-1 con Figlioli e Mirarchi.
Ancora un ko per la Pallanuoto Trieste – due punti in otto partite – fermata sull’11-7 in casa dalla Rari Nantes Savona quarta forza della regular season. Per i liguri – avanti anche 8-2 e 9-3 nel terzo parziale – triplette di Giovanni Bianco e capitan Milakovic.
Mancava dalla quarta giornata il successo per il Circolo Canottieri Ortigia che supera 8-5 la Lazio Nuoto. Biancocelesti avanti 2-1 dopo otto minuti; successivamente lo strappo determinante dei siciliani con i gol in sequenza di Siani, Jelaca, Giacoppo e la tripletta dell’olandese Lindhout.
Esce dalla zona playout la Seleco Nuoto Catania che si impone 11-5 sull’Acquachiara ATI 2000 sempre ultima a zero punti. Etnei sempre padroni dell’incontro: avanti 4-0 dopo cinque minuti e 7-4 a metà gara; poi allungano ulteriormente nell’ultimo parziale con Kacar, La Rosa e la doppia firma del bomber Giorgio Torrisi fino all’11-4.
Match ricco di emozioni e rimpianti Bogliasco Bene e Rari Nantes Florentia. Fa tutto Tomasic nei primi minuti. Prima porta in vantaggio i gigliati con una bella conclusione ma poco dopo si fa espellere per brutalità lasciando i suoi in inferiorità per quattro minuti. Ne approfittano i padroni di casa che vanno in rete per tre volte con Di Somma, il rigore trasformato da Lanzoni e Cimarosti. Sul finale gli ospiti tornano in gara con la rete di Benvenuti. Secondo parziale avaro di emozioni. Solo una rete per parte segnate da Monari ed il giovane Benvenuti. Si va al cambio vasca sul 4-3 per il Bogliasco. Le reti di Dani e Bini firmano il sorpasso toscano dopo 3 minuti e mezzo della terza frazione. La seconda rete di Lanzoni, Coppoli e Guidaldi portano all’ultima periodo sul 6-6. Gli ospiti accarezzano il sogno della vittoria con il doppio vantaggio firmato da Bini e Coppoli. Non si arrendono i liguri che prima si riportano sotto di in scia con Guidaldi e a 3 secondi dalla sirena finale, complice un’ingenuità di Astarita che regala un possesso ai padroni di casa che trovano l’8-8 con Lanzoni.

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com.