Luca Carrara ritorna al Trail di Portofino

44
Cover Store

Il Trail di Portofino del prossimo 10 dicembre ha un protagonista: “ritorna sul luogo del delitto”, infatti, il bergamasco Luca Carrara, che si impose l’anno scorso ed è considerato uno degli emergenti nel mondo del trail azzurro. Tra i suoi primi posti, ricordiamo il trail di cinquanta chilometri di Badia Prataglia, tanto per dire che Luca non si fa certo spaventare dalle lunghe distanze, né dai saliscendi montani. ” E dire che il primo sport che ho praticato è stato il calcio- dice- e non certo l’atletica”. Per lui correre trail, la novità di questi anni, ha un significato preciso, quasi romantico: “E’ stato come vivere una seconda giovinezza e vivere con consapevolezza uno sport. Che differenza rispetto al football!”. Carrara ha scoperto un ambiente magnifico come quello del Monte: “Percorso bellissimo, scenari fantastici, organizzazione all’altezza…non vedo l’ora di gareggiare  domenica 10  dicembre!”. Il trailer lombardo non è che la punta di un iceberg, l’esponente più valido di un movimento di appassionati che sceglie località ricche di fascino ambientale per gareggiare.Quale location migliore del Parco di Portofino?  Le iscrizioni stanno aumentando: informazioni su www.maratoninaportofino.it Domenica 10 dicembre sarà una grande giornata per il trail.

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com.