Venturino leader del Trofeo Ilva

8
Terme di Genova

Per il Trofeo Ilva, domenica 12 alle 8.30, il campo di Voltri si presentava difficile come spesso sa essere d’inverno: onda formata di scirocco con creste vive e intensità superiore ai 18 nodi. Il meteo ventilava (mai termine fu più appropriato) una rotazione da tramontana con rinforzo, nel tardo pomeriggio, che rendeva maggiormente critica l’opzione Voltri.

Inoltre, la pioggia, che a vari livelli d’intensità avrebbe sferzato il campo fino al medio pomeriggio, non aiutava a vederci chiaro. Fortunatamente, sensibile alle esigenze di sicurezza che una regata tardo autunnale della classe Optimist, con cadetti di dieci anni, richiede, l’attenta Capitaneria di Porto di Genova aveva accordato agli organizzatori, come seconda opzione, l’uso del campo interno alla diga di Prà, protetto e gestibile in assoluta sicurezza. Decisione quanto mai provvidenziale! Il comitato di regata sapientemente diretto dall’ottimo Roberto Goinavi, redatto il necessario comunicato con la descrizione dei percorsi sul campo trapezoidale disposto nelle acque interne, ha mandato in acqua dapprima gli Juniores, completando due splendide prove di tre giri per un abbondante, quindi i cadetti, al rientro dei primi, per due altrettanto esaltanti prove di due giri, la seconda delle quali resa maggiormente impegnativa da un rinforzo che ha convinto ad accelerare le operazioni di rientro, condotte comunque in modo ordinato dai numerosi mezzi dei due club organizzatori e degli istruttori accreditati. Questi i risultati: per gli Juniores, Gabriele Venturino (noto Gabbo), con ancora la tessera del Varazze C.N. ma di fatto nuovo acquisto CN Ilva (1-1), la spunta su Matteo Mulone (noto Bullo), del CN Ilva (2- 2-) e sul compagno Giacomo Scalisi (Jacky), CN Ilva (3-5); per i cadetti, vince a punteggio netto Enea Luatti del CDV Gravedona (1-1), su Lorenzo Catania del CV Vernazzolesi (2-3) e Chiara Autano della LNI di Albisola (6-4). La fortunata estrazione di una vela fra i cadetti e di una bicicletta fra gli Juniores, entrambe andate a due atleti già benedetti dalla bandiera gialla di un duo inesorabile sul gommone J, concludeva una giornata di sport, certo memorabile per i cadettini esordienti, ormai entrati nella spirale della regata dura e della successiva scorpacciata di mitici raviolini.

Qualunque sia il rango della manifestazione, la soddisfazione dei giovani velisti al termine delle regate coorganizzate dall’attivissimo CN Ilva e dalla potente sezione di Sestri Ponente delle Lega Navale Italiana sono la dimostrazione di come una buona sinergia possa produrre buoni risultati che ostinati individualismi di stampo autarchico difficilmente potranno sortire in un club a base volontaria

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com.