Tarros Spezia corsara, l’Ardita si arrende

9

Un risultato netto nel punteggio, ma ancor più nella sostanza, quello uscito dal parquet dell’Ardita Juventus dove la Tarros si è imposta al termine di un match che ha sempre avuto in mano.

Evidente il divario tra le due squadre, ma anche il fatto che l’Ardita vale più dell’ultima posizione, a quota 0 punti, in classifica.
“Buona partita – commenta a fine gara il Presidente bianconero Danilo Caluri – sono soddisfatto, abbiamo giocato bene, soprattutto in difesa. Sono contento soprattutto dei passi in avanti che abbiamo fatto. La nostra è una squadra giovane e nata in estate, è normale ci voglia un po’ di tempo per trovare le giuste dinamiche”.

Più severo coach Andrea Padovan che, nonostante il risultato e la prestazione, sottolinea gli aspetti sui quali la squadra deve ancora crescere: “Abbiamo momenti di vuoto, che ci possono costare le partite. Dobbiamo avere maggiore lucidità ed essere meno ingenui. C’è da lavorare, sono contento dell’impegno di ragazzi e di quello che stiamo facendo, i progressi si vedono ma dobbiamo fare ancora di più e credo che ne abbiamo tutto il potenziale”.

Domenica prossima, 12 novembre, la Tarros ospiterà l’Aurora Chiavari. Palla a due alle ore 18.00.

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com.