Il Memorial Dado Tessitore sorride al Volley Segrate 1978

13
Terme di Genova

Una spettacolare e combattuta finale, tra due squadre che saranno sicuramente grandi protagoniste a livello nazionale in questa stagione, ha fatto calare il sipario sulla 33esima edizione della Sanremo Volley Cup, per il 25° anno abbinata al Memorial Dado Tessitore. A mettere il sigillo sull’ultimo atto, un torneo Under 14 maschile a 8 squadre, sono stati i ragazzi del Volley Segrate 1978, società milanese che vanta un’importante tradizione a livello giovanile, come testimoniano gli scudetti vinti nel 2012 (Under 14), 2013 (Under 15) e 2017 (Under 19). I boys di Gianluca Breviglieri hanno costretto alla resa 2-1 (23-25, 25-17, 15-9) e ad abdicare il team del Colombo Genova, allenato da Piero Merello e campione d’Italia di questa categoria qualche mese fa. Un Colombo arrivato alla finale senza aver perso set nei quattro incontri precedenti. Si è così invertito, come sette giorni prima nel femminile (vittoria di Asti su Unionvolley), l’esito della scorsa edizione, quando furono proprio i liguri a prevalere sui lombardi.

Al terzo posto si è classificato il Cuneo Vbc, vittorioso 2-1 nella finalima sull’Almevilla Bergamo. Nelle semifinali Genova aveva battuto 2-0 (25, 14, 25-17) l’Almevilla e Segrate aveva prevalso 2-0 (25-23, 25-15) sul Cuneo.

La classifica finale si completa nell’ordine con Pgvb Grasse (Francia), Vbc Mondovì, Diavoli Rosa Brugherio e Selezione Albenga-Sanremo.

A ricevere gli ambiti riconoscimenti individuali sono stati Luca Porro (Colombo, mvp), cui è andata la targa in ricordo di Claudio Ozenda, Samuele Costanzo (Cuneo, servizio), Luca Colombo (Segrate, ricezione-difesa), Edoardo Stefani (Segrate, palleggio), Federico Bonacchi (Segrate, attacco), Simone Bertolino (Mondovì, muro). Quale più giovane del torneo è stato premiato Simone Porro, classe 2007.

A consegnare i numerosi premi di partecipazione e di classifica sono stati Lupetta Tessitore con il figlio Giuseppe e la sua consorte Deborah, con i giovanissimi Tommaso, Enrico ed Edoardo; il sindaco e l’assessore allo sport del Comune di Sanremo, Alberto Biancheri ed Eugenio Nocita; il consigliere della Fipav Liguria, Paolo Noli; il delegato del Coni per la zona di Sanremo, Carlo Borella; Angelo Masin e Bruno Tacchi del Panathlon Club Sanremo-Imperia; Luigi Morganella in rappresentanza della Fidas provinciale; il presidente Cesare Fagnani e diversi dirigenti della Nlp Sanremo.

Tra i componenti degli staff tecnici, da notare la presenza di diversi ex-giocatori di serie A, Daniele Vergnaghi (allenatore aggiunto e dirigente del Cuneo Vbc, 16 stagioni in A1 e numerose presenza in azzurro, con la nazionale ha vinto la World League), il serbo Rajko Jokanovic (1° allenatore Grasse, nazionale della Jugoslavia alle Olimpiadi del 1996) e Alberto Bonelli (1° allenatore Mondovì).

A bordo dei due campi da gioco, intitolati alla memoria di Enrico Chiavari, colui sino a due anni è stato capo della Nlp e dell’organizzazione della Sanremo Cup, tanti familiari e diversi addetti ai lavori (anche un paio di osservatori arrivati dal Centro Italia, inviati da un importante club di A1) hanno seguito i venti incontri andati in scena.

“Sono stati tre week end di passione, quella sana passione per la pallavolo che abbiamo noi della Nlp, i nostri collaboratori e le squadre che hanno partecipato al Memorial Tessitore – ha affermato a fine manifestazione Cesare Fagnani, presidente della Nuova Lega Pallavolo Sanremo -. Abbiamo iniziato con un corso di aggiornamento tecnico, tenuto da un allenatore con all’attivo anche degli scudetti, e con una super sfida di serie A tra Cannes e Chieri, dedicata per il 2° anno ad Enrico Chiavari, per proseguire al Mercato dei Fiori con tre tornei giovanili, due dei quali di altissimo livello, che hanno coinvolto 19 squadre, per un totale di oltre 300 atleti, donne e uomini. Siamo estramamente soddisfatti, abbiamo ricevuto molti complimenti e ciò ripaga idei sacrifici fatti. Sono certo che il mio predecessore, anche se non più tra noi, ci abbia seguito e sia rimasto orgoglioso di quanto abbiamo realizzato anche per questa edizione. Un caloroso ringraziamento lo devo e voglio rivolgere alla famiglia Tessitore, al Comune di Sanremo e a tutto lo staff. Senza il loro apporto questo appuntamento non si sarebbe potuto svolgere. Speriamo che la promozione fatta alla pallavolo permetta di avvicinare al nostro sport tanti giovani e giovanissimi, in modo che presto una squadra della Città dei Fiori, magari quando sarà pronto un nuovo impianto, possa militare in un campionato nazionale. Per quanto riguarda la Sanremo Cup, proveremo a fare di meglio, ma non sarà facile”.

Nel pomeriggio di ieri si è svolto anche il sorteggio dei biglietti vincenti della lotteria abbinata alla manifestazione. L’elenco dei trenta fortunati numeri è disponibile sulla pagina Facebook della Sanremo Volley Cup e nell’apposita sezione dedicata all’eventi sul sito www.pallavolosanremo.it.

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com.