Giovedì 28 si festeggiano i 15 anni di Atlantic Challenge Genova

16
Creuza de Ma

In ricordo di De André, Genova ha dato il nome della celebre canzone a una lancia che ha inserito la città in un circuito di regate internazionali dedicate ai giovani. La competizione avviene a bordo di “lance di Bantry”, una imbarcazione di fine ’700 spinta sia dalle vele che dai remi, e ha preso il nome di Challenge of Seamanship, un termine che si potrebbe tradurre con “sfida di arti marinaresche”. E’ stata quindi arricchita da diverse prove: nodi e impiombature, navigazione, recupero dell’uomo a mare. Il Challenge si conclude con una prova di eleganza, nella quale gli equipaggi si misurano nell’esecuzione di una manovra impeccabile dal punto di vista formale, nella tradizione di quanto era un tempo richiesto ai marinai della lancia del comandante, che erano scelti tra i migliori.

Il regolamento prevede che, dei 13 componenti dell’equipaggio (tra i 16 ai 25 anni), almeno quattro siano ragazze. Si privilegiano gli aspetti formativi su quelli agonistici: vengono quindi premiati gli equipaggi che mostrano attitudine alla collaborazione con le altre squadre. Lo spirito che permea il Challenge è quello di offrire a giovani di nazionalità, lingue, culture e religioni diverse l’opportunità di vivere insieme per una settimana. Per l’alloggio viene allestito un “villaggio degli equipaggi” con tende che ospitano le squadre nazionali, davanti alle quali sventola la bandiera. La lingua ufficiale utilizzata per gli ordini di manovra e le istruzioni di regata è l’inglese. Le imbarcazioni partecipanti al Contest of Seamanship portano i colori di Usa, Russia, Canada, Danimarca, Francia, Belgio,Olanda, Inghilterra, Irlanda, Italia, Finlandia,Indonesia, mentre una lancia con equipaggio internazionale batte la bandiera delle Nazioni Unite.

Nel 2002 si è costituita l’associazione Atlantic Challenge Genova, per iniziativa di un gruppo di appassionati, che volevano costruire una lancia di Bantry per promuovere la tradizione marinara della città. La lancia è stata costruita senza attingere a fondi pubblici ma solo con le somme raccolte da una sottoscrizione popolare, per l’allestimento del cantiere al Porticciolo Duca degli Abruzzi si è potuto contare sugli spazi messi a disposizione dall’Unione Dilettanti Pesca e sull’incoraggiamento dello Yacht Club Italiano e di Carlo Croce, ha sempre appoggiato l’iniziativa.

Creuza de mä è stata varata nel giugno del 2004 e dopo un mese partecipava al Contest of Seamanship di Fishguard (Galles), dove i ragazzi dell’equipaggio hanno potuto provare l’ebbrezza di “cavalcare” le lunghe onde dell’Atlantico. Per l’edizione del 2006 si è ottenuto che il Contest si svolgesse a Genova e dopo il buon piazzamento ottenuto nel 2008 a Jakobstad (Finlandia), nel luglio del 2010  il Contest si è svolto a Midland, nella provincia canadese dell’Ontario.

In questi anni, oltre a partecipare a raduni e feste del mare, Atlantic Challenge Genova ha attivato un programma di collaborazione con la Scuola di Mare Beppe Croce dello Yacht Club Italiano per organizzare corsi su argomenti e pratiche collegate alle tradizioni marinare.

La festa dei soci fondatori per i tre lustri del sodalizio si terrà giovedì 28 settembre alle 18 presso lo Yacht Club Italiano.

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com.