Cinquina per Asia d’Amato agli Eyof

88
Asia d'Amato cinque volte sul podio agli Eyof
Asia d'Amato cinque volte sul podio agli Eyof

Asia D’Amato centra la manita agli Eyof di Gyor, in Ungheria. Dopo l’argento a squadre e quello nel concorso generale e i due bronzi di specialità vinti a parallele e volteggio, la baby star della Brixia Brescia ha trovato il suo “quinto elemento” nella trave magiara, dove con il totale di 13.266 conquista una meravigliosa medaglia d’argento, terzo personale di specialità e quinto metallo per la genovese  tra gare individuali e a squadre nella rassegna continentale a cinque cerchi.

Davanti alla D’Amato c’è solo Ksenia Klimenko, a quota 13.866, proprio come nella finale All-around di giovedì scorso. Bronzo per la britannica Amelie Morgan, a un passo dall’azzurrina con 13.233. Il bottino della Femminile sale dunque a sei medaglie, meglio di così- nel recente passato –  solo a Trabzon nel 2011 dove le azzurrine arrivarono a quota sette.

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com.