Maurina Olio Carli

59

L’Unione Sportiva Maurina, fondata il 1 luglio 1907, nella sua  ultra centenaria storia sportiva, essendo nata come polisportiva ha praticato i seguenti sport: Atletica Leggera, Atletica Pesante, Alpinismo, Bocce, Calcio, Ciclismo, Ginnastica, Lotta, Nuoto e Pallanuoto, Judo, Pallacanestro,  Pallavolo, Pallone Elastico, Pugilato, Scherma, Triathlon. Ora la Maurina Olio Carli  svolge solo attività di Atletica Leggera, mentre un’altra sezione della Maurina, organizzata in una società autonoma di pallavolo dal punto di vista statutario ma conservando il nome originario, è riuscita a raggiungere nel 2011 la serie B della pallavolo femminile, dopo che negli anni novanta era arrivata alla Serie A2. Per quanto riguarda la sezione Atletica Leggera si annoverano tra le sue file 8 atleti azzurri della nazionale assoluta, 8 azzurri delle nazionali giovanili, 13 maglie di campione italiano e numerosi piazzamenti nei vari campionati di categoria.

L’atletica leggera, che sin dalla sua fondazione ha sempre fatto parte di questa società, può annoverare, dagli anni sessanta, con la costruzione del campo scuola di Atletica Leggera di Borgo Prino, l’organizzazione prima di importanti incontri con società sportive svizzere, francesi e tedesche e il campionato italiano di corsa campestre  nel 1964 e dal 1976 organizza il Trofeo Maurina, uno dei meeting più importanti della Liguria, giunto alla sua trentunesima edizione,  e conosciuto ormai anche fuori dai confini italiani. Dagli anni sessanta e precisamente dal 1968, fortemente voluta dallo stesso Luciano Acquarone, già presidente della società e poi atleta azzurro di maratona ed ancor oggi insuperabile master nelle gare podistiche, si iniziò ad organizzare la Corsa al Monte Faudo, che è giunta alla sua 47a edizione, nonostante difficoltà organizzative che si sono presentate ultimamente per le condizioni della strada e per le scarse disponibilità economiche. Il 24-05-1988, la Maurina è stata insignita della stella d’oro al merito sportivo da parte del Coni Nazionale, dopo aver ricevuto la Stella di Bronzo il 12-06-1968. In ordine di tempo da ricordare gli azzurri Alberto e Gianni Pico, Silvana e Luciano Acquarone, Claudio Trachelio, Loredana Rossi, ed gli ultimi due gioielli del sempre florido vivaio biancoceleste, Enrico Demonte e Davide Re, il primo, uno dei più forti duecentisti  italiani, il secondo ottimo quattrocentista e detentore del record italiano cadetti dei m.300 oltre che quest’anno campione italiano assoluto con la 4×400 delle Fiamme Gialle.

La società ora conta più di 200 atleti con eccellenze nel settore giovanile dove primeggia da molti anni in Liguria. Nel 2016 ha vinto il campionato regionale di società della categoria cadetti sia nel settore maschile che in quello femminile ed ha partecipato con la componente più numerosa ai Campionati italiani cadetti di Cles, indossando la maglia della Liguria.

 

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com.