Due giorni di mulatrial a Santo Stefano d’Aveto

20

Trial nuovamente protagonista a Santo Stefano D’Aveto, Mulatrial su due giorni di escursione, abbinata nella giornata di sabato al corso tecnico pratico per le giovani leve, organizzata dalla Sezione Trial Aveto del Mc della Superba.

Circa un centinaio di motoalpinisti si sono avvicendati nelle due giornate scaldate dal sole lungo un percorso di più di 40 km tra i monti più significativi della Val D’Aveto: il Monte Bue e il Monte Maggiorasca.

I panorami nel cielo terso, pitturato dalle nuvole bianche in lontananza, ci hanno accompagnato tutto il giorno lungo sentieri e vicinali tra le pendici delle montagne tutt’ora gestite dalla comunità della Val D’Aveto, ancora fortemente attaccata alle loro radici.

Le aziende agricole infatti qui producono il locale formaggio San Stè, dotato di un gusto particolare, genuino, perchè le loro mucche si nutrono con l’erba che caratterizza di un verde intenso i panorami attraversati dalla Mulatrial dell’Aveto.

Due ristori organizzati al Prato della Cipolla e nella località Ascona hanno permesso ai motoalpinisti di apprezzarlo direttamente con il proprio palato insieme alla cucina delle volontarie che collaborano attivamente al successo delle manifestazioni nella loro valle.

Il giro scorrevole per i neofiti ma con una parte più tecnica ha portato i motoalpinisti fino alla sommità del Monte Maggiorasca a circa 1.800 metri di quota, aperto alle moto solo in questa occasione per far apprezzare il panorama della vallata.

Un ringraziamento particolare infatti va all’Ente Parco dell’Aveto e all’Amministrazione Comunale che credono nell’opportunità di avere nel loro territorio i trialisti per il fattivo contributo che essi portanto all’ambiente ed ai loro concittadini.

Condividi
Nato a Genova nel 1985, appassionato di sport da sempre. Scrivo soprattutto di tiro con l'arco, grazie alla collaborazione con la Fitarco, e di pallanuoto nella sezione web dedicata de Il Secolo XIX. Negli scorsi anni sono stato uno degli speaker "sportivi" di Radio 19.