Sakura Arma di Taggia, medaglie anche nel Ju Jitsu

43

Domenica il Judo Club Sakura Arma di Taggia a.s.d. è stato impegnato su un duplice  fronte: mentre a Genova si svolgeva un importante Torneo Internazionale di Judo,  a La Spezia  era in programma il “Trofeo Italia ACSI”, gara di Ju-Jitsu aperta anche ai tesserati FIJLKAM.

Nella gara di Ju-Jitsu, che comprendeva prove nelle specialità di Duo System, Fight System e Settori, il Judo Club Sakura Arma di Taggia a.s.d ha presentato in gara cinque atleti: Manuel Pezzimenti, Cristina Ronzitti, Diego Secchi, Damiano Sommariva e Chiara Viel.   Alcuni di questi atleti avevano già una buona esperienza di gare, mentre per Cristina Ronzitti si trattava della prima competizione alla quale partecipava.

Gli  atleti del “Sakura”, che hanno regalato una grossa soddisfazione ai loro Insegnanti Tecnici, Andrea Molinari e Manuela Ferrigno,   hanno gareggiato nella specialità dei “Settori”, suddivisi nelle fasce di colore di cintura “da bianca a verde” e “da blu a nera”, conquistando i seguenti ottimi risultati:

– Chiara Viel 1° classificata

– Cristina Ronzitti 2° classificata

– Manuel  Pezzimenti 2° classificato

– Damiano Sommariva 3° classificato

– Diego Secchi 5° classificato.

L’ Istruttore Andrea Molinari commenta i risultati dei suoi atleti: “Abbiamo avuto ancora una volta la conferma della buona condizione e delle ottime possibilità di Chiara Viel, mentre  Cristina Ronzitti, al suo esordio nelle gare di ju-jitsu, è stata un’ ottima sorpresa. Manuel Pezzimenti  e Damiano Sommariva hanno confermato le loro buone capacità. Diego Secchi è stato sfortunato ed il risultato non rispecchia il suo valore tecnico,  ma sia chi è salito sul podio, sia chi non vi è arrivato, ha ottenuto una grande soddisfazione che li spronerà senz’ altro a continuare su questa strada con sempre maggior impegno.

Tutti  gli atleti del settore “JU-JITSU” del Judo Club Sakura Arma di Taggia a.s.d. che si dedicano alle competizioni sono impegnati quotidianamente negli allenamenti con l’ Istruttore Andrea Molinari per cercare di essere preparati al meglio e poter ottenere, anche nei prossimi impegni agonistici, quelle soddisfazioni che senz’ altro meritano.

Condividi
Nato a Genova nel 1985, appassionato di sport da sempre. Scrivo soprattutto di tiro con l'arco, grazie alla collaborazione con la Fitarco, e di pallanuoto nella sezione web dedicata de Il Secolo XIX. Negli scorsi anni sono stato uno degli speaker "sportivi" di Radio 19.