L.N.I. Savona

81
LNI Savona
LNI Savona

La sezione di Savona della Lega Navale Italiana è nata nel 1907, undici anni dopo la “casa madre” nazionale, fondata nel 1897. La prima iniziativa era stata rivolta agli studenti, attraverso un concorso nelle scuole cittadine, per la promozione del mare fra i giovani, ed ancora oggi l’attività istituzionale continua nella scia della tradizione iniziata ben oltre un secolo fa e dedicata in particolar modo a ragazze e ragazzi.

IL CANOTTAGGIO

Da subito la sezione aveva promosso lo sport del canottaggio, nella suggestiva sede in porto su palafitte ad un centinaio di metri dalla Torretta, in simbiosi con la Canottieri Sabazia (che fino al 1977 è stata Gruppo Sportivo della LNI Savona). Quando, nel 1931, in quel tratto è stato costruito l’attuale viadotto dell’Aurelia, l’edificio era stato smontato per essere spostato nella Darsena Miramare, in quella che è ancora oggi l’area in concessione demaniale della sezione, ma il sopraggiungere della guerra ha trovato la sede (smontata) e le barche a remi in deposito nei capannoni del porto, dove tutto è poi andato distrutto dai bombardamenti. Nel 1995, è confluito nella L.N.I. Savona l’ex G.S. Canottaggio dei V.F. “M. Poggi”, risorgendo a nuova vita dopo che era stato dismesso dal Ministero.

Ai giorni nostri
Il Gruppo Sportivo Canottaggio della L.N.I. Savona, dai remi con gli storici colori biancorossi della città, è l’unico affiliato alla F.I.C. nella provincia. Dal 1996 organizza, tra l’altro, il Trofeo Città di Savona di Canottaggio: un appuntamento che corona l’impegno dedicato alla formazione sportiva giovanile lungo tutto l’arco di ogni anno, fatto di volontariato e di inesauribile passione dei suoi due storici animatori Franco Badino e Bruno Pignone.

Novità a sedile fisso
Una nuova collaborazione con il Ferraris-Pancaldo (ITIS-Nautico) fa della L.N.I. Savona la palestra di mare dell’Istituto, dove gli allievi svolgono, tra l’altro, una nuova attività remiera sul gozzo ligure (in prestito) del Rione Maina di Noli. Gli allievi del nuovo Gruppo sportivo Ferraris-Pancaldo si impegnano inoltre sul dragon boat (in prestito) della Wind and Sea A.S.D.: se son rose, vogheranno.

Tesseramento
Lo sport della voga a sedile mobile si può praticare alla L.N.I. Savona, con tesseramento L.N.I. e F.I.C., dove il G.S. svolge l’attività formativa e quella agonistica secondo i programmi federali.
Può iscriversi al G.S. Canottaggio anche chi intende svolgere solo attività amatoriale.

Staff tecnico
L’attività del G.S. Canottaggio, che è anche Centro C.O.N.I. di Addestramento allo Sport Giovanile (C.A.S.), è gestita da Franco Badino (Allenatore nazionale F.I.C.), Federica Perata (Tecnico F.I.C. 1° livello) e Bruno Pignone (D.T. e Giudice nazionale F.I.C.).
Attività agonistica
La squadra agonistica partecipa alle gare regionali, interregionali, festival dei giovani e campionati nazionali. Gli allenamenti si svolgono sulla base dei programmi federali stabiliti dagli allenatori: l’ammissione degli atleti alle gare dipende da frequenza ed esito degli allenamenti.

Promozione scolastica
Per gli allievi da 9 a 11 anni è disponibile il programma federale “Remare a scuola” con cui i giovani possono avvicinarsi al canottaggio, provando la voga nelle ore scolastiche.
Collaborazione all’attività del Gruppo
E’ gradita la collaborazione dei genitori, che possono anche candidarsi per essere eletti nel Direttivo del Gruppo Sportivo Canottaggio. Le collaborazioni possono risultare particolarmente utili in occasione delle trasferte.

LA VELA

LNI Savona: vela
LNI Savona: vela

zoom_vela_lnisavona_sub LNI Savona: remiLa promozione del mare per le scuole

La sezione di Savona della Lega Navale Italiana è nata nel 1907, undici anni dopo la “casa madre” nazionale, fondata nel 1897. La prima iniziativa era stata rivolta agli studenti, attraverso un concorso nelle scuole cittadine, per la promozione del mare fra i giovani, ed ancora oggi l’attività istituzionale continua nella scia della tradizione iniziata ben oltre un secolo fa e dedicata in particolar modo a ragazze e ragazzi, con i programmi descritti di seguito, oltre ad interessanti collaborazioni di Alternanza scuola-lavoro con il Liceo scientifico O. Grassi ed il Nautico Leon Pancaldo, frequentati nel 2017 da 530 studenti.

Novità
Si amplia e rinnova la flotta sociale: un cabinato Dufour 30 (9 metri) è operativo da fine novembre 2017, in sostituzione della gloriosa“Darling”, Hurley 20 (6 m) del 1960, ed una deriva collettiva è in arrivo nel 2018. Oltre che per la scuola vela, le barche sono a disposizione dei soci abilitati e saranno impegnate anche per la formazione degli allievi del Ferraris-Pancaldo (ITIS-Nautico), nell’ambito della nuova collaborazione che fa della L.N.I. Savona la palestra di mare dell’Istituto.

Educazione ambientale
Sensibilizzazione dei giovanissimi alla tutela dell’ambiente marino, con i corsi gratuiti per le scuole condotti da biologi marini della RSTA scrl. Gli incontri possono svolgersi a scuola ma sono molto più suggestivi quelli presso la sezione, con uscite in mare sulla motobarca “il Grillo”, vera e propria aula galleggiante dotata di telecamera subacquea, per conoscere la flora e la fauna dei fondali savonesi secondo il principio etico per cui “si impara a tutelare ciò che si conosce” con la possibilità di partecipare, nel periodo estivo, alle escursioni di “snorkeling”, con maschera e boccaglio sotto la guida degli istruttori sub e dei biologi marini.

Scuola di mare
Nella Scuola di mare si abbina l’Educazione Ambientale alla pratica di Nodi, Pesca, Remi e Vela, quest’ultima sulle “barche amichevoli” Hansa 303 a due posti. Una gamma di attività nautiche con cui la Lega Navale savonese consente ai giovani di avvicinarsi al mare. In programma in genere fra aprile e maggio, la Scuola di mare è orientata preferibilmente agli allievi delle medie inferiori ma è aperta anche ad altre classi, impegnando le scolaresche per quattro mattinate (una a settimana). Al termine del corso introduttivo, gli allievi possono partecipare al concorso “Vela Maestra”, promosso in collaborazione con Comune, Regione e ASL2 per la prevenzione del disagio giovanile, con in premio la possibilità di continuare la pratica della vela, sia come attività formativa e ricreativa, sia per promuovere il ricambio generazionale con l’innesto di nuove leve di giovani velisti, fra cui si spera anche di individuare i potenziali futuri allievi istruttori.

La promozione sociale “per tutti”
La L.N.I. Savona è particolarmente aperta ed inclusiva, non solo per i giovani ma anche per i disabili e per chi non ha una barca propria, con le seguenti concrete opportunità che rientrano nello spirito della promozione sociale tipico della Lega Navale:
– il Polo Nautico per Tutti per velisti con disabilità motoria, che hanno a disposizione tre barche amichevoli Hansa 303 a due posti da iniziazione e quattro singoli paralimpici 2.4mR;
– la “barca a vela sociale”: cabinato di 9 metri (che non richiede la patente nautica) a disposizione dei soci in sostituzione del 6 metri operativo dal 1987 con lo slogan “La L.N.I. ci mette la vela, tu mettici la voglia di avventura”;
– la deriva collettiva per la promozione velica giovanile.

L.N.I. Savona

Porticciolo Miramare
Lungomare Matteotti
17100 Savona
Tel. 019801311
savona@leganavale.it
www.leganavale.it

Condividi
Cristina Cambi
Appassionata di Sport e di ... Cucina. Scrivo per LiguriaSport.com, aggiorno l'Annuario Ligure dello Sport e l'Annuario Nazionale Ussi, faccio parte del team di Stelle nello Sport e ho creato il sito ingredienti.org perchè mi piace sperimentare "formule" per mangiare meglio.