Associazione Genovesi Arcieri

92
banner_696x100_newsletter

La Federazione Italiana di Tiro con l’Arco ha concesso all’Aga–Associazione Genovese Arcieri un riconoscimento per essere stata, per due anni di fila, al secondo posto per il maggior numero di tesserati sia per il 2015 che per il 2016, fra tutte le Società
arcieristiche d’Italia.

Anche questo è un titolo di merito, specie in tema di diffusione della nostra disciplina , che si aggiunge a quelli strettamente sportivi legati ai risultati, e, detto tra noi, il mero numero varrebbe ben poco se risultati di prestigio non vi fossero.

Il precedente numero dell’ANNUARIO vedeva l’Aga – Associazione Genovese Arcieri dare l’addio al 2015 festeggiando titoli italiani ed europei.

L’appagamento non è evidentemente nelle corde degli Arcieri dei Forti: il 2016 li ha portati, come si dice, sul tetto del mondo. Dopo aver aggiunto titoli italiani al proprio palmares (e sono ormai 95 dalla fondazione avvenuta nel 1964) , l’AGA si è presentata ancora una
volta fuori dei confini nazionali e le competizioni continentali hanno visto i nostri come protagonisti.

Fabio Pittaluga ha confermato, per la terza volta, il suo strapotere nel tiro 3D, battendo in una finale dai toni mitici l’asso spagnolo Sanchez. Il clou maturava però in Irlanda, ai Mondiali di Tiro di Campagna di Dublino: con una prova tiratissima, decisa proprio con
l’ultima freccia, la nostra Erica Benzini (in squadra con le fortissime liguri Noceti e Rebagliati) si aggiudicava il titolo mondiale juniores, confermando che il titolo europeo dello scorso anno, poi bissato nel 2016 (squadra ed individuale), non era arrivato per caso.

Ed anche in campo nazionale l’AGA non ha dormito.

E’ presto detto:
Due Ori ai Campionati italiani indoor (Davide Blasi e la Squadra Allievi Maschile Compound :Vaccaro/Travi/ Rosazza);
Due Ori ai Campionati Italiani Tiro di Campagna con Erica Benzini e Daniela Sacco
Due Ori ai Campionati Italiani 3D con Fabio Pittaluga e la sorprendente giovanissima Cecilia Bermond;
oltre ad Argenti e Bronzi.

Come ciliegina sulla torta di un anno prestigioso la Squadra Femminile Master Arco Nudo (Ricevuto/Velati/Sacco) ha migliorato di venti punti il record italiano , strappandolo … all’AGA.

L’AGA non si ferma qui. Giovani e giovanissimi gareggiano e primeggiano: Divano, Montegrosso, Tassara, Raspaolo, De Pace sono ormai promesse mantenute.

Il merito dei successi ovviamente è dell’Arciere, ma dietro a lui c’è sempre, e rimane troppo spesso nell’ombra, il tecnico che l’aiuta a formarsi e crescere: Gogioso, Pasolini, Schenone , i due Parodi, Mantero. Questo per quello che riguarda l’attività sotto la bandiera della Federazione Olimpica: la FITARCO.

Ma alcuni nostri atleti hanno anche la tessera FIARC (Federazione Italiana Tiro Caccia) e anche con quella casacca portano a casa grandi risultati: Pittaluga (sempre lui…) Mantero , Aranil e Carbone si sono fatti onore nell’anno corrente e vanno giustamente ricordati, facendo
degna parte della grande Famiglia AGA.

L’AGA continua la sua attività (almeno fino a che la concessione della Città Metropolitana ci verrà rinnovata, ma “del doman non v’è certezza”…) presso la palestra di Via al Trenino di Casella 4 e, all’aperto, nel Parco delle Mura, sotto il Forte del Castellaccio, con due campi per il tiro FITA ed un bosco con percorsi completi per Tiro di Campagna e 3D, sempre in ordine e
fruibili tutto l’anno.

Le porte dell’AGA sono sempre aperte per chi voglia provare l’emozione dello scagliar frecce e vi aspettiamo, ma attenzione: è una disciplina che affascina…una lotta con se stessi,
prima che con gli avversari. Uno sport antico e moderno, gratificante e meraviglioso.

Condividi
Redazione
Dal 1998 a oggi, dalla redazione di LiguriaSport.com molti giovani hanno preso il “volo” diventando giornalisti professionisti al servizio di giornali, TV, radio e agenzie nazionali. LiguriaSport.com è l'unico vero punto di riferimento dell'informazione sportiva on-line in Liguria. Dalla competenza e passione dei nostri giornalisti nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport.